Siamo lesbiche, siamo una coppia e non esistiamo per il piacere maschile

Loro scrivono:

Ciao Eretica,

Siamo una coppia di ragazze lesbiche, insieme da tre anni. In tutto questo tempo abbiamo viaggiato tanto ed in tutti i posti che abbiamo visitato siamo sempre state importunate, come se non bastasse essere giudicate, chiacchierate e schernite a casa nostra. Scriviamo per denunciare la doppia discriminazione che viviamo ogni giorno, come omosessuali e come donne. Questo è un piccolo campionario dei commenti non richiesti ricevuti in tre anni:

– Padova. Un anziano “signore” ci adocchia in una libreria mentre guardiamo gli scaffali. Dopo diverse domande insistenti riguardo i nostri gusti letterari, ci chiede se vogliamo andare a “fare colazione col pesce”.

– Di nuovo Padova. Un uomo ci scatta foto pensando di non essere visto. Ovviamente viene mandato sonoramente a fanculo.

– Ancora Padova. Mentre siamo sdraiate sul prato di una famosa piazza della città, notiamo un uomo lì vicino che ci fissa e muove spasmodicamente una mano nella tasca dei pantaloni della tuta.

– Venezia. Mentre ci baciamo in una famosa piazza, degli uomini ci urlano che “con tutti i maschi che ci sono…”.

– Sempre Venezia. Un ragazzo insiste per scattarci una foto, poi chiede ad una di noi di fare una foto a lui mentre bacia l’altra.

– Firenze. Un tizio ci segue per diversi metri, poi ci ferma chiedendoci cosa sia per noi l’amore. Dopo la nostra risposta piccata, propone un rapporto a tre.

– Berlino. Siamo ad Alexanderplatz, un gruppo di ragazzi ci fissa per mezz’ora abbondante. Poi uno di loro si fa avanti chiedendo di scattarci una foto perché il giorno dopo, a suo dire, sarebbe tornato in Pakistan e gli sarebbe mancata tutta quella “germanità”. Peccato che siamo italiane.

– Lecce. Dei quindicenni o giù di lì, mentre ci baciamo, iniziano ad urlarci da lontano “zozze”, “sporche” ed altre piacevolezze. Ci avviciniamo e controbattiamo palesemente incazzate, i tre fissano il marciapiede e tacciono.

– Amsterdam. Siamo sedute su una panchina e dopo esserci scattate una foto ricordo mentre ci baciamo, un tizio ci passa accanto sorridendo ed esclamando “wow!”, come fossimo delle bestie rare messe lì per il suo intrattenimento.

– Ancora Amsterdam. Passeggiamo di sera per il quartiere a luci rosse, a un certo punto ci fermiamo a guardare la vetrina di un sexy shop. Un tipo ci passa accanto, indica una di noi due ed esclama “a-ah!” come a dire “beccata!”, non si sa bene a fare cosa. Forse lo sconvolge sapere che anche le femmine hanno desideri sessuali, e per di più non rivolti verso il suo pene!

– Rotterdam. Camminiamo tranquillamente, un tizio passa in bicicletta e, riprendendo le parole di una di noi, esclama “ah, AMORE!”.

Per non parlare degli sguardi continui su di noi se osiamo comportarci come la coppia che effettivamente siamo: ogni gesto affettuoso scambiato in pubblico non passa inosservato. La sensazione è quella di essere in un porno lesbo girato da uomini per uomini, in cui le donne non si amano sul serio, né provano realmente desiderio l’una verso l’altra, ma si muovono calcolando i loro gesti dell’apprezzamento del pubblico maschile.

F ed E

Ps: A questo proposito vi passo un video che ha provocato un po’ di polemiche e ha ricevuto tanti commenti negativi, lesbofobi, perché di lesbiche non si deve parlare mai, figuriamoci in una canzone reggae. E’ vietato ai minori. Non guardatelo se non avete 18 anni.🙂

Comments

  1. potrei capire, data la mentalita’ di una volta i vecchietti (anche se non e’ giusto) ma i quindicenni?? io ho cominciato ad informarmi sulle questioni lgbt solo recentemente ma non ricordo di aver mai pensato alcunche’ di simile a quell’eta’! ed io avevo fatto elementari e medie dalle suore…anzi ricordo che, dopo aver visto “in & out” ad 8 anni capii che gay era un uomo a cui piacevano gli uomini e lesbica la donna a cui piacevano le donne…solo che, mi dissi, erano questioni complicate che avrei capito piu’ in la’…ma da qui a pensare “che schifo” ce ne passa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: