Gestazione per Altri: nasce a Bruxelles una coalizione internazionale per una Gpa etica

Infuria la polemica sulla Gestazione per Altri, con la pretesa di alcune donne che vorrebbero rappresentare tutte, e nel frattempo in Europa si muove molto altro, con un gran numero di persone che le 50 anti/gpa vorrebbero cancellare senza neppure prestare loro ascolto. Vi giro un comunicato che vi racconta quel che esiste altrove. Buona lettura!

>>>^^^<<<

Comunicato Stampa di Associazione Luca Coscioni, Associazione Radicale Certi Diritti, Famiglie Arcobaleno, UAAR. 

Gli scorsi 24 e 25 settembre, 9 associazioni – tra cui 4 italiane (Associazione Luca CoscioniAssociazione Radicale Certi DirittiFamiglie ArcobalenoUAAR) – si sono ritrovate a Bruxelles in occasione della Seconda conferenza annuale sulle opzioni di genitorialità per le persone omosessuali europee organizzata dall’Associazione americana Men Having Babies e hanno creato una coalizione internazionale per una GPA etica.

Le associazioni internazionali presenti erano Men Having BabiesOur Family CoalitionMeer dan GewestIsraeli Gay Fathers’ Association e l’ASBL Homoparentalités.

Durante l’incontro è stato presentato un documento di sintesi dei parametri etici per il ricorso alla gestazione per altri da parte di aspiranti genitori condiviso da tutte le associazioni presenti (l’Associazione Luca Coscioni non sottoscrive i punti 8, 9 e 10, mentre UAAR non sottoscrive il punto 10).

Il documento è stato elaborato anche con il contributo di donne portatrici che fanno parte dell’Advisory Committee di  Men Having Babies e ricalca la posizione comune già adottata nel 2014 da Famiglie Arcobaleno e dall’Associazione Radicale Certi Diritti.

«Anche alla luce del rapporto approvato il 21 settembre dalla Commissione salute dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, è importante portare l’azione per la legalizzazione della GPA anche a livello transnazionale. Leggi che seguano stringenti principi etici e che eliminino il turismo procreativo sono assolutamente urgenti e necessarie per far sì che i diritti umani e l’autodeterminazione di tutte le parti coinvolte sia rispettata», dice Yuri Guaiana, segretario dell’Associazione Radicale Certi Diritti, che ha rappresentato le associazioni italiane a Bruxelles.

“E’ dal 2005 che la nostra associazione – spiega Marilena Grassadonia, presidente di Famiglie Arcobaleno – si auspica una regolamentazione della Gestazione per Altri che sia rispettosa di tutte le persone coinvolte, come d’altronde è scritto nella nostra carta etica. Da sempre ci battiamo per far conoscere le storie delle nostre famiglie, per raccontare come la Gpa possa essere un percorso d’amore. La coalizione internazionale per una Gpa etica è la risposta migliore a chi condanna senza conoscere. L’autodeterminazione della donna rimane, per noi, il faro a cui guardare per non perdersi nelle nebbie di un dibattito a volte strumentale. Ribadiamo che la mancanza di regole e il proibizionismo possono solo alimentare fenomeni di sfruttamento”.

Il prossimo appuntamento sarà il 1 ottobre a Napoli dove, in occasione del congresso dell’Associazione Luca Coscioni, Famiglie Arcobaleno e Associazione Radicale Certi Diritti s’incontreranno per declinare i principi etici presentati a Bruxelles in una proposta di legge per l’Italia.

Roma, 27 settembre 2016

Leggi anche:

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: