L’agente di pubblica sicurezza dice: “non tutte le sex workers vogliono essere salvate”

Chiacchierando con una agente su quel che capita alle sex workers:

“Come ‘operatrice della sicurezza’, lavorando su strada, mi è capitato di aver a che fare con Sex Workers donne e trans. Ho partecipato ad alcune operazioni di un certo superiore che veniva considerato e si fregiava, millantava di essere il messia Salvatore delle prostitute. Io pensavo di poter fare qualcosa, effettivamente, di buono e mi sono aggregata a queste crociate proprio come una missionaria. In realtà mi sono trovata davanti a persone che, invece di essere riconoscenti per quello che io credevo potesse essere un’opera encomiabile, mi hanno chiamato schiava del potere, stronza colonizzatrice.

Donne e trans che dicevano: “E adesso io che cazzo faccio. Mi hai tolto l’unica fonte di sostentamento” e ancora: “Stronza, per colpa tua mi toglieranno i bambini e, senza alcun reddito, come li mantengo?!”. Ecco, io mi sono proprio sentita una gran merda e schiava più di loro. Allora ho cominciato a riflettere ed ad ascoltarle e c’erano persone che davvero non volevano essere ‘salvate’. Sto parlando non di escort di lusso, con cui non ho mai avuto a che fare, ma di gente di strada, come me e di persone che lavoravano in pseudo case chiuse, ovviamente, illegali e clandestine, che noi abbiamo chiuso e sequestrato. A questo Messia non importava un emerito cazzo di che fine potesse fare questa gente né se ne curava; a lui interessava solo il prestigio personale, la coccarda di turno e l’articolo sul giornale.

Ho trovato anche persone a cui quello che fanno piace e ho amiche che hanno offerto servizi sessuali a pagamento più di una volta per pagare l’affitto o gli studi, anche se lavorano, ma sottopagate e sfruttate il cui stipendio non basta.
Non voglio assurgere a portavoce delle Sex Workers, ma volevo solo fornirti una testimonianza.

Ti posso parlare di chi sono gli ipocriti…Sindaci che si rivolgono al dirigente delle forze dell’ordine di turno perché c’è una signora che si prostituisce in un quartiere residenziale e quando vai sul posto ti trovi di fronte una signora rimasta completamente sola, che ha nulla di cui campare e che si sente visibilmente umiliata dalla tua ingerenza e pretesa moralizzatrice. Perché? Perché infastidisce gli sguardi laidi ed ipocriti dei borghesotti benpensanti e finti perbenisti (se era lì e perché clienti ne racimolava), ma della fine che possa fare non gliene sbatte a nessuno, Sindaco compreso, che deve mostrare solo la faccia pulita davanti ai cittadini elettori. Stessi perbenisti che chiamano per l’esercizio cinese di massaggi che apre nel quartiere…non lo vogliono sotto casa loro e il Sindaco riceve l’ennesima chiamata. Ma se le ragazze siano vittime di tratta, schiave o altro e che fine facciano non gliene frega un cazzo a nessuno. Solo che non insozzino la loro vista.”

Che schifo, vero? Ecco perché serve ascoltare le rivendicazioni delle sex workers. Ecco perché la pretesa di chi impone l’abolizionismo è assurda.

Leggi anche:

Comments

  1. Difatti, in ambito di prostituzione tra soggetti maggiorenni, mi domando il motivo per il quale a cadere vittime della tratta di persone a sfondo sessuale debbano essere sempre le donne straniere, mentre quelle italiane ne debbano essere quasi esenti, sia in Italia, sia all’estero ed il motivo per il quale i marciapiedi del sesso a pagamento si svuotano durante le vacanze natalizie e pasquali, per non dire di osservare le stesse professioniste con uno smartphone in mano ed anche un’autovettura a disposizione. La risposta a tutto questo è quella che la schiavitù del sesso a pagamento non è molto diffusa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: