Annunci

Anch’io sono Tiziana

Lei scrive:

A 15 anni, ero la sfigata del paese. Troppo grassa, troppo poco curata, troppo interessata ai libri, troppo rumorosa, troppo strana.
Per farmi accettare avevo due strade: accettare di essere costantemente bullizzata ( “certe botti”, sulle note di Ligabue, le prese in giro sulle mie stupide cotte, ma anche il portarmi in giro nel bagagliaio per concedermi l’onore, o rotolarmi giù dai campi dentro a una coperta per divertimento), e mettermi a disposizione in tanti modi: casa mia era il porto franco dove si potevano passare le serate d’inverno, perché non c’erano genitori che controllassero, e il posto dove fare feste d’estate. Per il paese, per i “grandi”, a casa mia si facevano le orge.

Non so cosa dicessero di me i ragazzi della mia età, non credo girassero troppe voci su di me semplicemente perché nessuno avrebbe voluto che si pensasse che veniva a letto con me.

Poi è arrivato internet. Ho conosciuto persone che mi vedevano senza pregiudizi, e con mio sommo stupore, persone che mi trovavano sensuale.

Non ho mai capito se il mio rapporto libero con il sesso fosse dovuto ad un bisogno di accettazione o al mio stesso piacere: probabilmente entrambe le cose. Però ho iniziato a girare l’Italia per raduni, e anche quello in fondo era un mondo piccolo: non è passato molto tempo prima che iniziassero a girare voci su di me. Non me n’è mai fregato niente, io stavo bene così, facevo del male solo a me stessa, ho avuto la fortuna di non trovarmi mai rifiutata o giudicata da Amici per le voci che giravano… forse qualcuno mi ha tenuta lontana per quel motivo, ma non ho mai considerato un problema nemmeno quello, se una persona non ha volontà di giudicare con la sua testa non mi interessa.

Sono scappata dal paese, appena ho potuto. Negli anni di università, è stato davvero il delirio. Mi ripetevo di stare bene, ma non era così. Ero costantemente ubriaca. Ho scopato con persone di cui non conoscevo il nome. Ho scopato per strada, senza preoccuparmi della gente in processione che veniva a vederci.

Sono stata stuprata, e ho impiegato almeno 10 anni a rendermi conto che era uno stupro, ancora adesso faccio fatica a non pensare che sia stata anche colpa mia, che non avrei dovuto bere così tanto, non avrei dovuto.
Ho mandato foto e forse video nuda a diversi uomini. Sono stata ripresa da un partner più che occasionale mentre facevamo sesso.
Solo la fortuna, e quei dieci anni di anticipo, mi hanno resa diversa da Tiziana.

Quando ho tentato il suicidio, però, non l’ho fatto per quello che dicevano su di me, ma su qualcosa che io avevo detto e che aveva ferito altri, profondamente. Eppure, anche se probabilmente non avrei fatto la stessa scelta che ha fatto lei, come potrei mai giudicarla? Chi sono io, chi è chiunque altro, per poter dire qual è una motivazione “sensata” per un suicidio? Come ci viene soltanto in mente di fare un ragionamento del genere?

Io sono grata, per tutto quello che mi è successo. Sono qui, sono io, sono consapevole e fiera di me anche e soprattutto grazie alla mia storia. Non mi interessa “perdonare” chi si è comportato in maniera indegna nei miei confronti, non mi interessano loro.

Ma non ce la faccio a sentire questo fiume di parole indegne nei confronti di una donna che ha scelto di morire. Per qualunque motivo l’abbia fatto.

 

Leggi anche:

Annunci

Trackbacks

  1. […] Diamole una mano, la stessa con cui ci tocchiamo e che non vi dà diritto a toccarci: insegnamo la cultura del consenso, che No vuol dire No, che Sì può diventare No, che Sono sbronza vuol dire No, che Gonna corta non vuol dire niente, che Prostituta non vuol dire a tua disposizione, che uno sguardo non è un invito, che un bacio non è per forza una scopata, che una scopata iniziata non dobbiamo per forza finirla, che se era Sì ed era bello e abbiamo voluto catturare quella bellezza con una foto non vuol dire che tu debba mostrarla a chicchessia, o pubblicarla online… [Ciao Tiziana] […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: