Annunci

A Carlo Giuliani, per sempre!

13582497_10210456755964849_1633024634_o

di Inchiostro

Foglio biancoRomanzo lapidario.

Piazza Principe, sbuffo di treno, tutte le volte sole asfissiante e piazza tranquilla e gente sommessa e ombra rassicurante. Cielo azzurro.

Via Andrea Doria – Curva – Salita di San Paolo – Via Antonio Gramsci – Mare – Salsedine – Odore di porto e rumore di navi – Gasolio.

Via di Prè, casa di Gek, Gek in persona, Gek che racconta – tutte le volte la stessa storia –.
Caffè, risata, rabbia, amarezza.

Cosa sarebbe stato se, invece di lottare, avessimo mollato?

Non lo so, nessuno lo sa.
Fuori. Cielo azzurro, solito brusio di sottofondo, solito silenzio dei carruggi, sudore colloso sulla pelle.
Immagini Luglio, tutte le volte. Immagini quello, tutte le volte.
Rabbia, timida, che arriva da lontano, ma non riesci a capire da dove.

Via Trebisonda – Sinistra – Via Casaregis – Destra – Via Invrea –.

Piazza Gaetano Alimonda.
Silenzio, sempre silenzio di fronte alla chiesa di Nostra Signora del Rimedio.
Immobile l’aria, immobili gli alberi, immobile il tempo.
Lapide. Ricordi di bambino che, ancora, non aveva capito.

Un teppista.
Un drogato.
Uno che se l’è cercata.

Ma non è qui, non è questo il posto.
Più in giù, più verso il mare, dopo Largo della Zecca; dove Eleonora, da dietro i suoi occhi azzurri, mi ripeteva sempre che non puoi sconfiggere i mulini a vento.

No, forse non puoi.

Via Fontane scende dritta verso il mare, senza paura.
Le macchine passano rapide, chiassose.
Sulla sinistra, su un muro rosso, si può leggere una scritta.

Ed è questo il posto, ogni volta, in un ripetersi ciclico d’un pianto immotivato ai più, ma che, chi sa, comprende.
Perché non è giusto.
Perché è omicidio.
Perché sempre noi e mai loro.
Perché avrei potuto essere io, avessi avuto la sua età.
Perché quella pistola puntava un’altra persona e non lui.
Perché l’hanno ammazzato con un sasso.
Perché semplicemente l’hanno ammazzato.

Ognuno di noi deve dare qualcosa, per fare in modo che
alcuni di noi non siano costretti a dare tutto. A Carlo.

Per sempre.

—>>>Potete trovare i post di Inchiostro nella categoria L’InchiostratoQUI la sua biografia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: