Mia madre: femminista fuori e sessista dentro casa

Lei scrive:

Ciao!

Mia mamma è sempre stata una di quelle femministe assidue e combattive. Fa volontariato presso un’associazione che supporta le donne che hanno subìto uno stupro, e in generale si batte per tutte le questioni al riguardo, anche per esempio i diritti LGBT. Sarebbe tutto molto bello, se non fosse che fuori è una cosa e in casa tutto l’opposto. Con me e mio fratello ha sempre avuto due comportamenti diversissimi, del tipo che quando mi veniva a prendere a casa di amici e per caso c’erano dei ragazzi, mi chiedeva ‘be? Cosa ci fai con tutti quei ragazzi?’, mentre invece se lui usciva con più di una ragazza alla volta lo sosteneva in ogni caso e lo consolava.

I miei hanno divorziato, in seguito al tradimento di mio padre quando ero molto piccola, e da allora l’atmosfera che si respira in casa è molto pesante, si sente che manca un’altra presenza adulta a bilanciare. Basti pensare che ha tutti i libri di Simon de beauvoir e nessuno di Sartre, dicendo che lui era un maiale e la tradiva (mentre invece non è vero, la storia è un’altra), oppure che quando guardiamo un film in cui capita una scena romantica, lei esordisce con me: “ehi non guardare, gli uomini sono tutti dei maiali, degli schifosi, queste cose succedono giusto nei film. Piuttosto diventa lesbica o fatti suora”. Il tutto davanti a mio fratello…

Quando ero più piccola e uscivo con qualche ragazzo (comunque relativamente tardi), mi era sempre difficile parlargliene, e quelle poche volte che ci provavo la risposta era isterica. Già io ero abbastanza insicura ad accennare solo l’argomento, a sentire poi sempre degli urli al riguardo ho definitivamente smesso di parlargliene. Con mio fratello invece ha un gran rapporto, si isolano in camera e stanno insieme tanto tempo, e lui le parla molto di queste cose. Lei lo sostiene molto, nonostante lui pubblichi ogni settimana una foto con una tipa diversa (cosa che andrebbe contro le sue idee) e si lamenti del fatto che ‘le donne sono tutte troie’ e lui è l’unico bravo ragazzo che non viene apprezzato da nessuno.

Saranno ormai 5/6 anni che non accenno minimamente all’argomento in casa. Nonostante abbia avuto anche storie abbastanza serie e nonostante abbia avuto delle questioni di cui avevo bisogno di parlare con un adulto, non è cambiato nulla, ho sempre tenuto tutto stretto per me. Anche con le mie amiche, in quei momenti di spensierato chiacchiericcio, non mi viene di parlarne. Il suo impegno umano all’esterno è molto bello, la stimo per questo, ma in casa lei non si è minimamente accorta del muro che ha fatto crescere, anzi pensa che sia il comportamento giusto che debba tenere. A me invece comincia a pesare davvero tanto.

Come posso fare per alleviare la situazione? Anche se non penso che ormai sia così recuperabile…

Grazie mille

Advertisements

Comments

  1. Perché non provi a farle leggere questa cosa che hai scritto a noi?
    Forse potresti stimolarla, illuminarla e aprirle gli occhi.
    Non mi sembra una persona mentalmente chiusa, visto come si comporta fuori.
    Dalle un’altra chance, per lei ma soprattutto per te!!

  2. ciao, hai provato a recuperare un po di rapporto con tuo padre? C’è questa possibilità?
    Purtroppo episodi come quello che hai raccontato del “piuttosto diventa lesbica” non fanno ben sperare, anzi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: