#Libero parla di Sara come di una ragazza “arrostita”

e66ae16e77a1394a1a4ed103828a5b10-resized

Mi dicono che questa sarebbe l’immagine di copertina di Libero datata 31 maggio, cioè oggi. Non che io stimi particolarmente questa testata o chi la dirige ma non credevo fosse davvero caduta così in basso. Scrivere: “e per gradire nella capitale arrostiscono una ragazza di 22 anni” sotto citazioni che parlano di invasioni di abusivi, carico di pioggia ed eccesso di rifiuti, pare conduca ad un fatto che tange la popolazione, nel senso che viene descritto come disagio ai romani e non come un crimine contro una persona, ovvero Sara, che ha un nome e che non è evidentemente l’arrostita, così come si potrebbe intuire da quel titolo.

L’arrostimento della ragazza, così come lo chiama Libero, non c’entra niente con i rifiuti, la pioggia, gli alieni, i rettiliani e le scie chimiche. Si tratta di violenza di genere commessa da un italiano, una guardia giurata, contro un’altra italiana. Non ho dubbi sul fatto che se si fosse trattato di un delitto commesso da uno straniero i titoli sarebbero stati ben diversi e di certo non si sarebbe parlato dell’arrostimento come fosse, vagamente intesa, una mancanza dovuta all’amministrazione della città. Possibile che i familiari di Sara siano costretti, oltre a tutte le gravissime cose scritte malamente in giro, a leggere questa prima pagina? E poi: la pioggia, gli alieni, e i rifiuti sono più importanti di Sara al punto da meritare titoli a caratteri cubitali invece che il vago riferimento a Sara?

Sono decisamente orripilata. 😦

Dite voi.

Leggi anche: 

Il mio post su Il Fatto Quotidiano: #Femminicidio: non si risolve con la rieducazione del maschio

 

Advertisements

Comments

  1. Che orrore. Incredibile come questa testata riesca continuamente a stupire… In peggio.

  2. troppa pubblicità per una specie di fogliaccio che non va bene manco per pulire il sedere.

  3. Oggi gran parte della stampa è veramente obbrobriosa ma questo foglio di carta igienica non possiamo continuarlo a chiamare giornale perché evidentemente un giornale è un altra cosa.

Trackbacks

  1. […] – che parlando di una ragazza a cui l’ex fidanzato ha dato fuoco, usi il termine “arrostita”, tu direttore editoriale che ne hai permesso la pubblicazione, tu tipografo che non hai fermato […]

  2. […] – che parlando di una ragazza a cui l’ex fidanzato ha dato fuoco, usi il termine “arrostita”, tu direttore editoriale che ne hai permesso la pubblicazione, tu tipografo che non hai fermato […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: