Il sesso è reciproco ascolto

Lei scrive:

Cara Eretica,

ho letto “Meglio farsi la sega al mattino dopo”. Un po’ ho riso, un po’ mi sono incazzata. Non con lui e a ben vedere nemmeno con lei. La mia stizza iniziale è dipesa forse dall’eccessiva immedesimazione. Ne approfitto allora per raccontarti la mia storia, anzi le mie storie perché non si tratta di un solo episodio e di un solo partner. Dal momento in cui sono diventata “sessualmente attiva” (come dicono i ginecologi) mi sono sempre domandata come far coincidere il mio piacere con quello dell’altro e viceversa, ammesso che ci si possa sempre sincronizzare (ma non credo che il problema sia veramente godere nello stesso momento). Il punto è che: o mi è capitato di avere a che fare con uomini incapaci di capire i miei segnali (spesso proprio verbali, espliciti. Non ho mai preteso di essere letta nel pensiero!), oppure sono stata io incapace di mettere in chiaro una volta per tutte come preferivo che il sesso fosse. Ovvero basato su quel – a questo punto mi vien da dire  – DIFFICILE equilibrio tra spontaneità e buon senso.

Se io ti faccio una fellatio senza che tu me la chieda vuol dire che ne avevo semplicemente voglia e non era un modo subdolo per chiederti un cunnilingus, magari non ne ho neanche voglia, e quando, una volta venuto, ti prodighi affinché io provi piacere e io ti respingo è inutile che te la prendi o fingi di non aver capito e insisti (sta tranquillo che non faccio mai complimenti quando si tratta di cibo e sesso!). Viceversa, se ti dico che ho le mestruazioni, e tu ripieghi la tua voglia sul sesso orale, e una volta venuto, nel vedermi eccitata mi dici: “ma non avevi le mestruazioni? fattela passare la voglia, perché io non posso fare niente!”, posso rimanere come minimo delusa? E se poi, come l’uomo del racconto, ho voglia di masturbarmi lasciami almeno fare e non guardarmi come fossi sporca!

Ora a leggere questi due episodi contrapposti che riguardano due uomini diversi, qualcuno potrebbe dirmi “non sei mai contenta!”. Ma secondo me questi due atteggiamenti, con i dovuti distinguo, sono figli di un unico approccio di fondo (che non riguarda necessariamente gli uomini), sono l’effetto di quel modo d’intendere il sesso come scambio quasi economico, codificato e predeterminato da regole incontrovertibili che regolano la reciprocità. Così innegabili da non riuscire a smentire nemmeno con l’esperienza empirica! Per cui da un lato “si sa” che devi sempre ricambiare (manco fosse un saluto) perché “è ovvio che vuole che tu lo faccia”, dall’altro “è noto” che in determinate condizioni non puoi e non devi avere voglia! Non sono forse facce della stessa medaglia queste presunzioni?

A mio modo di vedere il sesso è si uno scambio, ma i tempi, i modi dello scambio non si possono stabilire a priori e cambiano di volta in volta e da persona a persona. Non sarebbe forse il caso di lasciarsi alle spalle certi cliché e certi “assiomi”, e parlare, e ascoltare, e rispettarsi di più? E insomma prendere un pompino spontaneo per ciò che è o lasciare che l’altro si masturbi mentre tu dormi?

Comments

  1. mi piace questa testimonianza. non ci avevo mai ragionato perché, lo ammetto, per me non è mai valso un “ti faccio una fellatio, e adesso tu mi fai il cunnilingus!!!” ma ho sempre, nel mio tentativo di imparare, cercato di partire almeno da questo.
    Non pretendo, insomma, ma tendo a pensare che sia lui a volerlo, il suddetto scambio.
    Ora sono alle prese con una persona che non vive il sesso in questo modo e che, come dici tu, lo vive come scambio d’amore o incontro superiore al semplice incontro fisico/meccanico.
    Sono affascinata e sorpresa, nonché sollevata, perché l’ho sempre voluta vivere con impeto convinta che fosse la moneta giusta e adatta ad affrontare la parte intima di un rapporto.
    Il tentativo di “fare bene” porta anche alla maniacalità, all’usare questa terribile abitudine allo scambio in un ambito dove non dovrebbero esistere queste regole che facilmente distruggono gli equilibri!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: