Annunci

Di unioni civili e Harry Potter

tumblr_inline_mmjipp7myG1r7ce5c

Lui scrive:

Cara Eretica, ieri ho seguito per un attimo su twitter una giornalista che riportava gli interventi al senato sulla legge sulle unioni civili. Questa giornalista notava come i senatori contrari ritenessero inammissibile l’adozione di un figlio da parte di una coppia di maschi. La possibilità che potesse anche trattarsi di una coppia di donne non veniva considerata.

Questo particolare mi ha colpito perché è anche la posizione di mio padre che è a favore delle unioni civili ma contrario all’adozione da parte di una coppia di maschi. Cioè il problema non è l’omosessualità in sé ma la possibilità, considerata assurda, di dare un figlio in mano a due maschi. Perché in questo immaginario cattolico le persone coincidono con dei ruoli precisi e indiscutibili che prevedono l’equazione donna=madre, perciò potrebbe anche essere accettabile la convivenza tra due donne perché sono due madri già dall’inizio, e il maschio?

Ti dirò che in quanto maschio nato in un ambiente cattolico familiare e sociale, sono nato nella regione veneto dell’Alabama, nessuno mi ha mai informato dei miei doveri. In casa girava un libro intitolato “Essere Donna, essere madre” con le linee guida per mia madre e le sue sorelle che evidentemente vi hanno aderito, tutte e due tranne la terza che si è fatta monaca. Il che evidenzia un interessante incongruenza perché donna=madre a meno che non diventi monaca, in questo caso monaca > madre, perciò la maternità non è sempre un valore assoluto (…basta che vi capiate fra di voi).

Non ho mai avuto notizia del libro “Essere uomo, essere padre”, benché nella famiglia di mia madre ci sia anche un fratello diventato padre. Confesso che ho rinunciato a capire il cattolicesimo finché ho realizzato che non riesco a capire perché non c’è niente da capire. È come chiedersi come funziona la magia di Harry Potter, non si può capire, è un’invenzione della Rowling, la si prende così. Certo i romanzi di Harry Potter sono coerenti, non ci sono spade laser, ma questo non vuol dire che siano veri.

La stessa cosa vale per le posizioni cattoliche, si basano su delle categorie fantastiche che in quanto tali vanno accettate per fede come le bacchette magiche, non in base ad un ragionamento. Ma non esistono le loro categorie, perché? Perché esistono tante categorie quanti esseri umani e quindi non hanno significato. Ad esempio nella categoria “eterosessuale” ci sono Mussolini ed Emily Dickinson, possiamo davvero usarla come discriminante?

Certo ci sono dei comportamenti simili e possiamo usare delle astrazioni per andare meglio a capirci tra di noi quando parliamo ma quelle astrazioni sono nostre invenzioni, credere che esistano come esiste il pc sul quale sto scrivendo è come credere alle proprie bugie. Ad esempio io non ho un desiderio di paternità, non seguo lo sport, non vado al bar, leggo libri, non sono credente, volete per forza infilarmi in una categoria? E poi?

Dovrei sentirmi in colpa perché non seguo il LIBBRO? Questo è quello che mi ha insegnato mia madre, sentirmi in colpa. Anche lei si sente in colpa e prima di andare a letto, dopo la preghierina, prende lo psicofarmaco per dormire. Lei è contraria all’adozione da parte di una coppia di maschi perché ci sono delle “affettività” che solo una madre può dare, ad esempio le benzodiazepine la lasciano un po’ stordita alla mattina. Da sapere, in caso il vangelo non curi l’ansia.

Ah, Eretica, la rabbia repressa è fastidiosa e stupida ma come si fa ad uscirne? Se ne esce ampliando i propri orizzonti. Ho scoperto che quello che mi hanno insegnato a scuola e in parrocchia, prima di abbandonarla per non farvi mai più ritorno (la parrocchia, naturalmente), è una parte limitatissima del pensiero umano. Davvero. Ho dovuto allora trovare il coraggio di leggere libri di filosofia occidentale, di scienza, di filosofia orientale, di poesia. Il coraggio di sfruttare la rete, c’è un sacco di materiale gratuito a diposizione. Il coraggio di considerare l’idea di imparare l’Inglese perché il materiale in Italiano è limitato. Ma questo lo sai già: il mondo è più grande di quello che ci hanno raccontato.

Con stima.

D.

Leggi anche:

Manifesto femminista per l’approvazione del ddl Cirinnà

Unioni Civili: libertà di coscienza per chi non ha coscienza?

Io, figlia donata a due “padri” non biologici

Sono un papà e questa è la mia giornata tipo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: