Donne costrette a giustificare un aborto

Aborto-A11

Lei scrive:

Cara Eretica,
ti scrivo per esprimere un’opinione in merito al dibattito su aborto e legge 194, molto acceso in questi giorni.
Premetto, non parlerò d’aborto né dei medici obiettori, ma dell’atteggiamento di molte/i nei confronti dell’aborto.
Ho parlato recentemente con molte persone a favore e che dire, “e se è frutto di violenza?”, “e se non può mantenerlo?”.

Siamo in una società in cui la donna che abortisce è necessariamente vittima, debole.
Dove sono le donne che scelgono liberamente di non voler un figlio?
Che spazio hanno queste donne?
Ancora sono viste come donne snaturate, perché un uomo può non volere un figlio, una donna no. Una donna deve essere necessariamente impossibilitata e deve soffrire a privarsene.

Sempre schiave di una becera e paternalistica cultura che vede la maternità per forza sacra (non mi definisco necessariamente contro il concetto, ma contro l’estensione forzata di esso a tutto il mondo femminile) e l’uomo deresponsabilizzato.
Basta considerare tutte le donne vittime.
Mi hanno detto “dai il giusto peso alla cosa” e io rispondo: spetta ad ogni singola donna e solo a lei, definire e decidere il peso da dare alla cosa.
Mi firmo, Melissa.

Leggi anche:

Ho abortito e sto benissimo

molto altro seguendo la tag “aborto”

Quelle “femministe” mammone e papà-fobiche

Advertisements

Comments

  1. Alchechengi says:

    Di recente mi è capitato di fare esperienza di questo pregiudizio in prima persona. Ho parlato con mia madre del fatto che stavo avendo un ritardo delle mestruazioni e lei parte con risatine e “Posso dirlo ai tuoi fratelli?”. Qualche giorno dopo le annuncio che mi sono venute e lei mi fa: “Che sollievo! Non mi dispiacerebbe un nipotino, ma forse non è ancora il momento”. Per contestualizzare: ho 23 anni, sono ancora studentessa e sto col mio ragazzo solo da sei mesi.
    Sono rimasta allibita perché mia madre, che ai miei occhi è la persona più buona e comprensiva del mondo e che sa benissimo che in questo momento non ho nessuna intenzione di avere figli, ha dato per scontato che se fossi stata incinta avrei portato a termine la gravidanza. Non ho avuto il coraggio di dirle che invece avrei abortito senza sensi di colpa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: