#SlutPride: mi piace godere!

11140277_10153918910419525_23505840398985740_n

E’ tempo di #slutpride e allora eccovi un racconto di una donna che rivendica la sua libertà sessuale. Qui e qui potete leggere altre due storie che partecipano al corteo delle sgualdrine. In basso eccovi un’altra bella storia. Buona lettura!

>>>^^^<<<

Cara Eretica,
ti scrivo in merito alla tua nuova rubrica “Slut Pride”, proponendoti un breve racconto su quella che è la mia esperienza.

Ho perso la verginità a 20 anni, una sera di inizio autunno, con un ragazzo che ho conosciuto quel giorno stesso. E non me ne pento.  Non me ne pento quando sento i racconti di chi “ha aspettato la persona giusta”, “ha pianificato il momento giusto” o “l’ha fatto solo quando si sentiva pront*”, perché quella per me era la persona giusta, era il momento giusto. Non solo mi sentivo pronta, ero pronta. Non me ne pento perché non ho provato vergogna nel chiedere e verificare che fosse usato un preservativo. Non me ne pento perché è stato divertente, istintivo, passionale. Non me ne pento perché era solo sesso. Non me ne pento perché quel ragazzo non l’ho più visto.
Come non mi pento di “essermi concessa” la prima volta che ho incontrato il mio attuale ragazzo (non abbiamo fatto sesso, ma c’è stato molto più di un semplice bacio). Non mi pento di aver cercato fin da subito un’affinità sessuale, un’intesa, che si è rivelata perfetta. Non solo non me ne pento, ma sono felice. Sono soddisfatta.
Alcune persone potrebbero considerarmi immorale, ma io adoro scopare. Adoro poter essere libera di fronte alla mia nudità e a quella del mio partner.
Amo sentirmi spavalda nel sesso, aperta e senza sensi di colpa. Dopotutto, per cosa dovrei sentirmi colpevole? Perché mi piace godere?
Alcune perone a me vicine, di fronte alla mia vita sessuale, si sono sentite in dovere di darmi dei consigli. “Ti svendi subito”, “sembri una ragazza facile”, “hai fatto sesso con troppe persone”. Io faccio solo quello che mi pare e piace. E a me piace scopare. Fine della storia. Può capitare che il sesso sia con tanti ragazzi diversi, può capitare che sia con un solo,in ogni caso sarò io a deciderlo. E in ogni caso sarò io a lasciarmi andare, a divertirmi e soprattutto a godere.

Non mi pento delle volte che ho fatto la troia e non mi pento di essere disinibita con il mio ragazzo. Non mi pento perché sono io l’unica persona che ha diritti sul mio corpo.

Finisco con un consiglio: quelli che ti daranno della cagna o del puttaniere ci saranno sempre; ma le uniche voci in questo coro di pecore che dovrai ascoltare saranno quelle delle persone che useranno questi “insulti” mentre sono con la faccia tra le tue gambe.

Grazie per la tua pagina e il blog.
Con affetto

XXXXXXXXX

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: