Annunci

Il voto delle bestie selvagge

Illustrazione "umoristica" di Enrico De Seta ad uso dei soldati italiani impegnati nelle campagne coloniali

Illustrazione “umoristica” di Enrico De Seta ad uso dei soldati italiani impegnati nelle campagne coloniali

 

Questa filastrocca è di Alessandro. Ed è talmente bella, nella capacità di esprimere in modo efficace quel che noi diciamo con tante parole, che la voglio condividere con voi. Buona lettura, allora, e guardatevi da chi vi usa per fomentare odio razzista. Le donne si salvano da sole, da molestatori, stupratori, soprattutto da chi vorrebbe farti martire per castrare e impiccare l’uomo nero. Mi viene in mente che talvolta fascisti e razzisti sperino davvero che alle donne accada qualcosa. Non quello che ci fanno abitualmente i nostri compatrioti ma qualcosa che gli sia utile per dettare la necessità presunta di un fascismo che non è mai morto.

>>>^^^<<<

il voto delle bestie selvagge – frottola

Si legge sui giornali
il quotidiano compendio dei mali:
guerre, stragi, campagne elettorali.
Una ragazzina violentata
ci tocca a questa puntata.
E dobbiamo pure sopportare
chi vuole giudicare,
senza processo, la questione;
è questa la sua opinione:
“Peggio per te che vesti da puttana
allunga un po’ quella sottana:
ti si vedono la fregna
e chi ci regna!
Vuoi rovinare un povero ragazzo
dopo avergli sbucciato il cazzo!”
Insomma, colpa della ragazzina:
troppo carina
e vestita sbarazzina,
oppure menzognera,
che vuole un ragazzo in galera.
Metti però che l’accusato
del reato
ci facesse il favore d’esser nero…
Compaiono due scuole di pensiero
(al giorno d’oggi… non pare vero.)
Ecco, il giudice demente
dell’esempio precedente
cambia subito sentenza
(questione d’appartenenza,
d’identità,
d’altra cose così, si sa)
e spara proclami beoti
applaudito da molti idioti:
“Stuprate le donne vostre, voi!
Alle nostre pensiamo noi.
Tipo la ragazzetta di prima.”
(Qui non mi viene la rima).
Invece dall’altra scuola
ci rifilano questa sola:
“Il nekro inmikrato
è sempre buono perché sfruttato
dall’Occidente ingordo e scioperato.
Magari è disoccupato,
non si è ancora adattato
alla differenza culturale
o al codice penale…”
Terzomondismo demenziale.
Dall’altra un cretinismo criminale.
Indovinate quale,
di questi due, macini i voti
dei miei compatrioti.
Si specula su tutto.
E qualche farabutto
fa voti sulla pelle delle donne
e poi riprende a misurare gonne.

 

Illustrazione "umoristica" di Enrico De Seta ad uso dei soldati italiani impegnati nelle campagne coloniali

Illustrazione “umoristica” di Enrico De Seta ad uso dei soldati italiani impegnati nelle campagne coloniali

 

Illustrazione "umoristica" di Enrico De Seta ad uso dei soldati italiani impegnati nelle campagne coloniali

Illustrazione “umoristica” di Enrico De Seta ad uso dei soldati italiani impegnati nelle campagne coloniali

 

Illustrazione "umoristica" di Enrico De Seta ad uso dei soldati italiani impegnati nelle campagne coloniali

Illustrazione “umoristica” di Enrico De Seta ad uso dei soldati italiani impegnati nelle campagne coloniali

 

Leggi anche:

Annunci

Comments

  1. Queste vignette sono veramente inquietanti, perché purtroppo il loro non è umorismo macabro.

    Sono contento che la frottola giullaresca ti sia piaciuta. Se mi capita, quando faccio esercizio, di scrivere qualcosa che può interessare i lettori di questo blog, te la manderò sicuramente!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: