Lui non vuole fare sesso: stanca di cercarlo altrove!

Lei scrive:

Cara Eretica,
li ricevi ancora i messaggi dalle persone che hanno voglia di parlare ma che non l’hanno mai fatto, per lo meno seriamente?..
Ecco, ho voglia di mettermi in discussione.
Anche se non ho voglia di spiattellare a destra e a manca i problemi della mia vita (insomma, non voglio che la zia, tramite facebook, sappia i cazzi miei), sento il desiderio di raccontare la storia che vivo da tantissimi anni, che forse va contro le mille storie di violenza sulle donne che si sentono in giro, forse. O forse è anch’essa una forma di violenza e devo arrivare a capirlo.

Ti racconto, anche se ci vorrebbe un romanzo. Ho bisogno di capire cosa ne pensa la gente, cosa farebbero le altre donne, ma anche gli altri uomini.
Vivo con R. da parecchio tempo, precisamente dal 2002, quando avevo 22 anni e lui 27. Mi sono innamorata di lui abbastanza in fretta e in sei mesi sono uscita da casa di mammà (lasciando le mie amate sorelle), per andare a vivere con lui, in una bella casetta in affitto.

Lo amavo tantissimo e lui amava tantissimo me. Però non facevamo mai l’amore, già dai primi tempi. Io ero abbastanza appassionata all’argomento, giovane e bella com’ero e non me ne capacitavo. Non avevo mai conosciuto un uomo non interessato al sesso. Mi copriva di attenzioni, di dolcezze, di gentilezze..
Ma niente sesso, niente amore fisico.
Come tutte le donne innamorate, mi sono messa in testa di aiutarlo, perché “ero la migliore insegnante che potesse avere”, dicevo sempre.. “appassionata, sensuale, focosa”.. ma niente.
Negli anni ho provato ogni strada.

Ho chiaramente dovuto considerare una sua omosessualità latente, anche approfondendo l’argomento con lui, ma non ne ho cavato un ragno dal buco. La realtà, anche osservando i suoi comportamenti quando è inconsapevolmente osservato, è che non gli interessa il sesso. Punto.
Sono passati 15 anni.
Continua ad essere un uomo premuroso, gentile, affidabile, accogliente.
Continua a non farmi mancare nulla, tranne il calore della sua pelle, che ora non desidero nemmeno più.

Però non lo lascio, in tutti questi anni non sono mai riuscita. Non abbiamo figli, non siamo sposati. Abbiamo una vita in condivisione da 15 anni.
Ad oggi sono sei (anni) che non mi tocca. Una tantum succede… La volta prima era stato cinque anni prima. Praticamente abbiamo avuto rapporti nel 2002, nel 2004 (sporadici), nel 2009, l’ultima volta.

In questi anni ho avuto parecchie avventure, nonostante la mia intenzione iniziale di serietà, con lui. Gliene ho parlato, non sento di tradirlo perché lui quell’aspetto di me non lo vuole. Non gli tolgo nulla, ma mi prendo quello che mi spetta.
Però sono stanca. Sono stanca di questa doppia vita, comunque fatta sempre di compromessi, per un po’ d’amore. Non credo di meritarlo. Sono intrappolata in una ragnatela fatta di attenzioni e di doveri che mi sono imposta, dove l’ultima cosa alla quale penso è la mia felicità e la mia realizzazione di donna. La cosa assurda è che ho un carattere forte, non resto qui perché lui mi costringe. Tra i due “quella con il caratteraccio” (chiaramente) sono io. Questo perché non si pensi a me come una di quelle donne prigioniere di uomini perversi o violenti. No, nulla del genere. Resto qui perché qui sento la mia casa.
Ma la Donna che sono ormai è troppo stanca di gridare..

Grazie per l’ascolto..

Comments

  1. Credo che in una relazione bisogna venirsi incontro… Cosa ti ha risposto quando gli hai chiesto le sue motivazioni?

  2. 1) Lui ritiene di avere un problema o no ? Trovo strano possa vivere questa situazione serenamente …
    2) Non cavarne un ragno dal buco cosa significa ?
    3)Avete mai considerato di affidarmi ad un professionista della sessualità (andrologo) per cercare di arrivare alla radice del problema ? L’asessualità è una condizione che colpisce solo 1% della popolazione globale … a te potrebbe essere capito un’esponente della categoria. Improbabile ma pur sempre possibile.

    • l’andrologo si occupa dei problemi dell’apparato sessuale, che immagino lui non abbia, ma come hai ben detto é asessuale. probabilmente non ha la minima idea di esserlo, nel senso di far parte di un gruppo di molte persone che la vive in questo modo, e probabilmente non é certo quello che soffre meno in questa situazione. da persona greysex posso comprendere la forte frustrazione della ragazza, e quella latente, non narrata, ma altrettanto forte del suo compagno

  3. Vivo una situazione simile, ma meno esasperata, la mia compagna si concede ogni tanto, quindi il sesso c’è. Quello che le manca è il desiderio, che le può venire di sua sponte una o due volte l’anno.
    La situazione famigliare è diversa, abbiamo figli, alcune sicurezze, etc…
    Si concede, mentre io vorrei qualcosa di diverso, di consapevole e di sostanziale.
    Scoprire/intraprendere una doppia vita non è la cosa che auspico, però temo che un poco alla volta così si andrà a finire e i sogni di ciascun* diventeranno i fastidi, le incomprensioni dell’altr*. E la sola vita che credo di avere scorre via, un giorno alla volta, senza possibilità di riavvolgere la pellicola…

  4. L’unica cosa che rimane da dire è lasciarlo. Sapevi benissimo che lui evitava il sesso sin dall’inizio. Invece di fare la sua psicologa e crocerossina, lo lasciavi, ma forse ti avrà fatto pena e te lo sei tenuto cosi com’era.
    Il risultato? hai continuato ad andare avanti insoddisfatta, cercando altri uomini che ti desiderassero sessualmente cosa che lui con te non faceva.
    Questo ti ha portato solo ad amarti meno, e ad odiarlo di più.
    Giusto? Purtroppo molte donne credono di cambiare un uomo, questi possono solo migliorare, ma poi ritornano sempre indietro, una certa natura non la cambi, me ne accorgo pure io con il mio non so se chiamarlo ex ma quasi…, strafottente era e strafottente è tornato ad essere.
    In realtà nella fase dell’innamoramento non vediamo certi aspetti del carattere, certe abitudini e andiamo avanti, poi in seguito ci incazziamo perchè la persona che avevamo scelto non cambia e sbattiamo la testa contro il muro mille volte perchè quella persona neanche si pone l obiettivo per lo meno di venire incontro al partner. Lui ti ha riempito di affetto, coccole, attenzioni perchè doveva colmare quella mancanza…e cioè il sesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: