Perché Clito ride?

12122861_10208326862518844_5441854967116515101_n

di Inchiostro

[E, come dice il vecchio adagio, chi non muore si rivede, se la luce rimane accesa]

Buongiorno a tutti, tutte e tutt*,

oggi si prosegue un po’ a braccio – e se qualcuno di voi ha pensato al fisting, no, calma, andiamoci piano – e, per questo fatto che vado a braccio, la prima parola che mi viene in mente è clitoride.
Forse ho un problema, forse no, ma le cose stanno così.
Clitoride. Clito-ride.
Clito ride, ma perché ride? Ho pensato che lo si vede scritto un po’ ovunque, questo fatto che Mr. o Ms. – chi ne conosce l’identità sessuale precisa? – Clito se la rida, e mi sono chiesto come mai.

Clito-ride-perché-ride?

Clito ride perché ci ho messo un sacco di tempo a scoprire dove si nascondesse, che poi non si nascondeva affatto, era da sempre in quel luogo, a tutte le ore di tutti i giorni, ed era colpa mia il non essermene accorto.

Clito ride perché qualcuno ancora non è riuscito a trovarlo, e vaga verso sud, quando lui invece sta a nord, alle pendici del monte da cui domina la valle, a volte imboscato, altre volte ben in vista nel deserto.

Clito ride perché tutt’ora, alle volte, rimane ignorat*, non interpellat*, non pres* in considerazione, come fosse una perdita di tempo il coinvolgerl* nella conversazione. Quando, invece, di cose ne avrebbe da dire – eccome se ne avrebbe! – e di argomenti da affrontare ne avrebbe a milioni.

Clito ride perché ancora oggi c’è chi pensa che il do it yourself al femminile sia cosa poco carina, o che addirittura non venga praticato – già – perché, si racconta in giro, le donne sono esseri talmente angelici e perfetti che certe zozzerie non le fanno.

Clito ride perché c’è chi non riesce ad accettare il fatto che una donna possa avere le stesse idee, riguardo qualcun* altr*, che quel qualcuno ha al riguardo della suddetta donna – ovviamente in ambito muy sexual -.

Clito ride perché si dà per scontato che l’uomo debba arrivare al dunque e la donna non sempre possa riuscirci. Ride perché questa è una discrepanza di trattamento, la diseguaglianza originale, perché l’orgasmo sì che è un diritto e una vita sine orgasmo non è degna d’essere vissuta.

Clito ride perché può esistere il porno senza amore, ma non l’amore senza porno.
Perché amarsi senza sbattersi è come baciarsi solo a stampo[i].
Perché non è l’occhio, ma la carne a volere la sua parte.
Perché le mani, le gambe, i fianchi, la schiena, le spalle, i capelli, le orecchie sono tutte parti del corpo e, se ci sono, un motivo ci sarà pure.
Perché i missionari stanno in chiesa, le pecore nel recinto e, tutt’intorno, esistono le forbici, le squadre, i cucchiai, i reverse, gli upside down e – alé Livorno alé! – s’arriva fin dove arriva la fantasia, che non ha limiti, quand’è allenata.

Clito ride perché è stanc* d’assistere a giunzioni interpersonali a senso unico, perché è esaust* di promesse che non hanno seguito, di machismi senza senso e proclami da balcone.

Clito ride perché, per me, l’amore è al femminile, non per luogo comune, ma perché l’ho capito dopo un’attenta analisi.

Clito ride perché Glande ride non fa lo stesso effetto e non ha nemmeno la stessa musicalità, ma penso davvero sia solo un fatto di gusti.

Clito ride perché, che si scenda dalla pancia o si salga dalla coscia, s’arriva sempre lì, ed è un reato non fermarsi a salutare.

Clito ride e, quando ride, la fantasia detiene il potere.

Clito-ride-perché-ride?

Vostro,

Inchiostro.

 

[i] [i] Sbattersi senza amarsi, concedetemi un parere personale, è volersi solo del gran male, una sorta di anoressia sentimentale che porta all’indifferenza, ma ci ragioneremo. Tanto so che quest’inciso avrà più peso dell’intero scritto. A hint in merito potrebbe essere il riflessivo, amar-si. Che non per forza deve indicare una vicendevolezza, mammagari solo un autoriferimento, solo dell’amor proprio. E quindi la mia affermazione in merito cesserebbe di avere il significato che, per consuetudine, le si attribuirebbe.

  • Lui è Inchiostro. Potete trovare i suoi post nella categoria L’InchiostratoQUI la sua biografia.

Comments

  1. La lingua batte dove il clito ride.

  2. una risata ci seppellirà 🙂
    L’inciso inteso in senso riflessivo, diversamente dall’interpretazione data per consuetudine (e convenienza di certa ‘educazione’), è uno spunto davvero interessante. Grazie, rifletterò

    • Mi è venuto in mente mentre scrivevo.
      Credo che amplierò la riflessione con un post ad hoc.
      Ho ragionato sul fatto che si considera il concetto di amore quasi sempre come un qualcosa dedicato ad altri, o comunque reciproco.
      E quindi ho pensato che, però, anche l’amor proprio non sia da buttare. Anzi, forse senza amor proprio non si va da nessuna parte.
      E’ anche vero che l’eccesso d’amor proprio porta all’egoismo. Insomma, è un ginepraio.
      Ci devo ragionare! 🙂

  3. Clito mi ha tolto la paura dell’ansia da prestazione. O di riffa o di raffa, e se va bene di riffa e di raffa, la mia lei non si addormenterà scontenta

  4. “Sarà ridicolo, ma è meglio ridere che morire di imbarazzo e per non dire cazzo dire “in quanto donna quello non ce l’ho”…..
    Non userò parafrasi, né allegorie.
    Ti prenderò sul serio, senza bugie.”

    Complimenti, un ritorno col botto.

  5. ☺Ora anche Chiara ride!😂

  6. Clito ride e facciamolo ridere!!! Contento lui, contente tutte!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: