Un atteggiamento, più che un privilegio

Elena scrive:

Ciao Eretica, sto leggendo con molto interesse le lettere dei tuoi lettori riguardo al privilegio maschile: punti di vista con cui mi ritrovo quasi totalmente, esperienze analoghe alle mie dirette oppure a quanto successo ad amiche e parenti. Mi sento più discostata da alcuni dei 50 punti dei due articoli da cui si è originato tutto, ma forse ciò avviene perchè l’autore vive un un Paese diverso.
Dato che molt* ti hanno scritto per riferirti esperienze in campo lavorativo, aggiungo la mia.

Sono lombarda, laureata da 10 anni, lavoro per una ditta e le mie mansioni comprendono lavoro d’ufficio e l’avere a che fare con officine meccaniche; questo delle officine un ambiente totalmente maschile (dovrei dire “quasi totalmente”, perché conosco una ragazza che ha fatto per anni la saldatrice, ma le officine con cui collaboro io hanno come uniche dipendenti donne le impiegate che si occupano di fatture, bolle, ordini ecc).

In ufficio per mia fortuna non ho mai ricevuto alcun tipo di discriminazione: il mio lavoro viene valutato per quello che è, non perchè sono donna o per via del mio aspetto fisico.
Ma quel che mi preme riferire è il rapporto con coloro che lavorano nelle officine.
Ogni volta che mi vedono, mi fanno quelli che loro considerano “complimenti galanti” ma che in realtà sono un’espressione di sessismo. Invariabilmente mi sento dire cose come “finalmente si vede qualcosa di bello” “ci vuole una bella donna a rasserenare la giornata”.

Nessuno è irrispettoso, non si concedono nemmeno sguardi ambigui, anzi sono tuti educatissimi, ma a me la cosa dà noia lo stesso, perchè significa che per loro sono prima una donna e poi una professionista che sa quello che fa.
Ti racconto un episodio che successe a una delle mie prime visite in una certa officina (ero appena stata assunta, avevo 28 anni e all’epoca ne dimostravo almeno 5 in meno): arrivo in officina con un collega più anziano perché dovevamo controllare un macchinario, lui mi presenta a uno dei capofficina e questo allunga la mano, mi prende la guancia tra indice e medio come si fa coi bambini, tirandola un po’ e dicendo “ma come sei carina”. Il mio collega a quel punto aveva il sorriso tirato di quello che pensa “adesso gli dà un calcio nei maroni e lo stende” ma in realtà sono rimasta talmente basita che non ho nemmeno reagito!

C’è da dire che tutti mi ascoltano quando dò direttive e pareri, come farebbero con un maschio, anzi c’è anche qualcuno che ha un po’ “paura” di me perché so essere abbastanza secca e non cedo ai tentativi di convincermi a lasciar loro fare le cose come vorrebbero.
Penso che questi atteggiamenti galanti/paternalistici non siano in realtà espressione del pensiero che io sia un essere inferiore o che in quanto donna io debba starmene a casa a fare la calzetta, piuttosto che sia un atteggiamento che è stato loro inculcato fin da piccoli, ovvero che delle donne conta l’aspetto esteriore (non solo quello, magari, ma conta, in ogni occasione) e che bisogna sempre farglielo notare.

Per carità, va benissimo se ciò avviene fuori dall’ambito lavorativo, ma bisogna mettersi in testa tutti quanti che quando si lavora, quello che conta della persona che si ha davanti sono le sue capacità nel campo di lavoro. Se quella persona ha la vagina o il pene, non dovrebbe interessare a nessuno…
Mi rendo conto che rispetto a “non possiamo assumerla perchè potrebbe rimanere incinta” questo problema è una trivialità, e forse lo scrivo solo per ricordare a tutti che la strada è ancora lunga, e che una volta messi a posto i problemi più grossi, rimangono comunque una miriade di espressioni di una certa cultura che sono difficili da debellare in quanto non ci si fa caso o si pensa che non valga la pena di occuparsene.
Buon lavoro e grazie per il tuo blog!

— Elena —

Leggi anche:

Comments

  1. Secondo me te la tiri troppo. Errico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: