Storia di una bella da rinchiudere in una torre

rapunzel-swift

Lei scrive:

“Ciao Eretica, ciao a tutt*
leggo i post delle “brutte” e non posso fare a meno di pensare che io ho il problema inverso, in un certo senso. Sono una bella e fortunata ragazza, ho un’intelligenza spiccata, grandi capacità, belle tette e un fisico sodo. Sono talmente bella che, per mia madre e mia sorella, non posso stare con chi amo.

Eh sì, perché quando sei bella, brava, intelligente e loquace se ti innamori di qualcuno sei una cretina che non capisce il suo valore. Se poi quel qualcuno non è ricchissimo, bellissimo e intelligentissimo, sta con te solo per cattiveria e toglierti le tue potenzialità.

Quando sei bellissima, come me, i tuoi fidanzati devono piacere a tua sorella che, giustamente, fino ad oggi non ha mai avuto alcun uomo nella sua vita, perché lei è bellissima, intelligentissima e tutto in -issima e quindi non può darsi a nessuno, neanche a chi gli piace perché nessuno è alla sua altezza.

Va così che il mio fidanzato viene a casa mia dopo avermi chiesto di sposarlo e mia sorella e mia madre non lo reputano abbastanza “-issimo” per me, iniziando una guerra contro di me, i miei gusti, il mio bisogno di sentirmi amata, la mia incapacità a “cercare il meglio”.

Quando si è bellissime non importa cosa ti piace, chi ti piace, tu sei bellissima, quindi non ti deve piacere nessuno e per nessun motivo. Tanto meno uno che non sia giudicato da cognata e futura suocera abbastanza -ISSIMO.

Mi sento mortificata, triste, umiliata, sola, sola più che mai perché loro dimostrano di non aver la minima fiducia in me, perché a loro sono bastate due ore per trasformare il mio principe azzurro in un ranocchio, senza tener conto che la mia relazione dura da anni.

E mi sento stanca di non valere un cazzo. Di essere bella e quindi, non poter amare chi voglio perché “chissà che opportunità potranno capitare se non mi butto via con quello lì”.

Non lascerò il mio compagno per loro, semmai la nostra storia dovesse finire sarà solo per me e per noi. Ma quanta amarezza e quanta cattiveria. Quanto mal di stomaco e quante battutine cattive.
E niente, la verità è solo una: vorrei morire in tutta la mia bellezza.”

Leggi anche:

Cara ragazza “brutta”, sono stata brutta anch’io

Soffro perché sono brutta

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: