'SteFike, Antisessismo, Comunicazione, Critica femminista, R-Esistenze

Sessismo è: disprezzare una donna per complimentarsi con l’altra

11156415_10155475023790015_4179804663071977658_n

Sui social network, dopo gli insulti razzisti, i vari sputi di odio, arrivano sempre le valutazioni sui corpi. Non parlo solo di donne perché ho letto commenti sui corpi degli uomini che vanno più o meno di pari passo. In questo caso prendo ad esempio un’immagine che viene commentata con frasi di disgusto. E’ brutta, andrebbe ripassata, disgustosa, troppa carne, troppe curve, fa schifo.

Al contrario chi vuole difenderla lo fa comunque sulla pelle di qualcun’altra, quelle che vengono definite scheletri, manici di scopa, secche, tutte ossa, anoressiche, anche se non lo sono, e via così con insulti alla magrezza.

Succede che spesso il corpo di una donna viene valutato in relazione al desiderio maschile. L’occhio desiderante stabilisce cosa è buono e cosa no e la donna dovrebbe conformarsi ai gusti, tanti e vari, di queste persone. Il giudizio degli uomini pesa anche sugli stessi uomini, perché c’è chi orienta il modello di bellezza a seconda delle proprie categorie estetiche. Così fanno le donne sulle donne. Terribili. Giudicanti. A volte perfide. Pronte a stabilire quale sia il parametro salutista, quello estetico, a partire da quel che è il proprio modello di bellezza. Quella è troppo grassa. Quella è troppo magra. Ed è così che abbiamo dimenticato come la sessualità, per esempio, è una cosa che riguarda tutti i sensi e molto spesso quel che vedi tu, quando guardi la donna con la quale ti piace fare sesso, non è esattamente quello che vedono altri. La chimica realizza un incastro, ti regala un punto di vista che con gli occhi a volte non c’entra niente.

Ma torno ai giudizi e così vorrei raccontare la storia di un “manico di scopa”.

Secondo l’amica in carne quell’altra, la più magra, non aveva bisogno di fare ginnastica per essere a posto. Era magra, poteva indossare quel che voleva, si muoveva con agilità. Ma la donna “ossuta” piaceva poco all’uomo che l’amica, quella più rotonda, gli presentò. Voglio toccare carne e non ossa, diceva lui. Voglio morbidezza, più tette, più fianchi, più culo, e la ragazza in carne si sentiva una dea perché era certa di incontrare il gusto di chi la osservava per strada. Poi lei incontrò un tale che le piaceva tanto e lui le disse che era una cicciona, che gli piacevano le donne magre e sode e che troppa mollezza non faceva al caso suo.

Mi piace pensare che la donna in carne e quella magra poi si annusarono a vicenda e fecero l’amore, per ore. Non fu così. Le due, ferite entrambe, continuarono comunque a giudicarsi a partire da un modello estetico che non corrispondeva al loro stesso desiderio. Quando si dice “guardare con gli occhi degli altri” significa proprio questo.

Ciò non significa che tutte le donne a cui non piacciono altre donne, magre o rotonde, siano condizionate dagli uomini. Ciascun@ di noi, in fondo, sceglie chi gli sta intorno a seconda del fatto che l’amica o l’amico in qualche modo gli piace o no. Però è vero che la maniera di esprimere un giudizio sull’altra è sessista ed è un tratto acquisito perché diversamente non mi spiego come mai una donna etero abbia bisogno di dare della secca o della cicciona a un’altra donna. Se il suo corpo ti è indifferente, perché mai senti l’esigenza di normarlo e conformarlo secondo un modello dominante? Perciò quanto e come le donne collaborano e veicolano o inventano il sessismo che condiziona il nostro punto di vista sui nostri corpi?

Perchè mai si sente il bisogno di chiamare disgustosa una che non ci somiglia o manico di scopa quella che disprezziamo per complimentarci con la donna in carne? Si chiama in ogni caso body shaming e fa un po’ schifo. Non è necessario esprimere apprezzamento nei confronti di nessuno ma un giorno spero di poter leggere che la donna che insulta l’altra donna per ragioni fisiche invece che scrivere semplicemente una serie di banalità sessiste abbia il coraggio di dire che quella lì, a lei, quindi è un giudizio soggettivo, non fa sangue. Perché poi, quando si parla dei corpi, quel che conta è questo. Lei ti fa sangue o no? Da lì a inventare un modello estetico dominante ce ne corre. Davvero. Basta.

Ps: immaginate quanti sono poi i commenti pessimi che vengono dedicati alle disabili, alle donne non occidentali, non bianche, non alte, non basse, non madri, non qualcosa o qualcos’altro. Immaginate quanto tempo sprechiamo a insultare le altre. Cosa potremmo fare della nostra vita se non perdessimo un paio d’ore al giorno a insultare qualcuna su facebook?

tumblr_mgjud2ttq11r68ffco1_500

 

 

Leggi anche:

Viva le chiatte e pure le magre!

Il brand antisessista che realizza altri stereotipi sessisti

7 pensieri su “Sessismo è: disprezzare una donna per complimentarsi con l’altra”

  1. Sono d’accordo alla grande, a parte che infilare il criterio salutista in mezzo a tutto il resto come se fosse solo un ingrediente del minestrone. Non lo è. Posso piacermi come sono, senza un grammo di muscoli, ma so che oggettivamente NON mi fa bene. Accetto e apprezzo anche il fisico di alcune amiche sovrappeso, ma NON stanno bene.

  2. Sono perfettamente d’accordo, l’unica cosa che non capisco è il “poteva indossare quel che voleva, si muoveva con agilità” riferito alla ragazza magra
    Perché, le ragazze che non sono magre non si possono muovere con agilità?
    E non esistono ragazze magre goffe e impacciate? l’agilità c’entra poco con la quantità di carne intorno alle ossa, ma dipende più dall’esercizio fisico e dalla mobilità articolare.

  3. Io invece non capisco come entri il sessismo in tutto ciò. La cultura del corpo ideale e gli attacchi a chi è troppo magr* e soprattutto grass* colpiscono sia donne che uomini. Ero grassoccio da piccolo e so bene di cosa parlo. Quindi far finta che si tratti di sessismo contro le donne mi sembra assai controproducente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.