Annunci

Sto insieme ad un uomo più giovane e me ne vanto

Scena tratta dal film Harold e Maude

Scena tratta dal film Harold e Maude

 

Da 15 anni ho una storia con un uomo più giovane di me di 12 anni. Io ne ho 50.  Nei primi anni della nostra relazione la differenza si notava relativamente perché io ero ancora una post trentenne piena di energia, curata, comunque una bella donna. Oggi che ho cinquant’anni la differenza si nota di più. A noi non importa un accidenti e anzi ci divertiamo a sconvolgere il mondo con i nostri baci alla presenza di gente che ci guarda male. Se un uomo della mia età avesse una relazione con una 38enne nessuno si sconvolgerebbe. Il contrario pare che non possa avvenire.

Eppure sono tantissime, oramai, le coppie in cui lei è più grande di lui. Per quel che mi riguarda la scelta è arrivata in modo abbastanza naturale. Quelli più grandi erano mille anni indietro come mentalità. Bisognava ricominciare da capo o curargli le ferite derivanti da relazioni passate. Quando incontravo qualcuno aveva sempre mille frustrazioni da sfogare, fallimenti, rancore verso una ex e si piangevano addosso. Avevano bisogno di una psicanalista e non di una compagna. Ci sono donne che amano guarire gli uomini colmi di ferite. Ne ammiro la tenacia, l’umanità e la determinazione. Io non ero in grado. Forse perché avevo elaborato e superato, splendidamente, una separazione e non somigliavo affatto a quegli altri che si autocommiseravano senza grande capacità di reazione.

Io ero viva, per quanto fossi ferita. Viva. forte, determinata, più ironica, allegra, piena di voglia di vivere, energica e questo, che tu lo voglia o no, quando ti accade di essere soggetta a questa metamorfosi, gli altri lo vedono, ti notano, ti guardano in modo diverso. Sarà per questo che io, con il mio nuovo taglio di capelli, il mio look spavaldo, la mia consapevolezza sulla maniera di esporre sensualmente il mio corpo, senza avere più complessi o aver timore dell’opinione degli “altri”, incontravo sempre uomini più giovani enormemente attratti da me. Mi dicevano che le ragazze più giovani non gli piacevano, o non avevano incontrato quella giusta. Molti avevano già all’attivo diverse storie con donne più grandi. Il ventenne con la trentenne, il 25enne con la 35enne.

Le donne di trent’anni non sono più come quelle di una volta. Non hanno fatto sedici figli e hanno ritardato anche il tempo della riproduzione, se e quando decidono di avere figli. Le donne di oggi le vedi adulte, ironiche, belle e sexy. Tanti mi parlavano della sensualità di donne adulte, con più esperienza, e sembrava il sogno di ogni ventenne quello di stare con una trentenne che gli facesse da nave scuola.

Io non volevo vergini che si sarebbero innamorati subito dopo aver goduto di un pompino. Non volevo uomini tenebrosi e complicati, di quelli che tu pensi che hanno un sacco di segreti da dirti e invece poi si rivelano banalissimi e scontati. Non volevo uomini piagnoni e già dire questo segnava una direzione fatta di un bel po’ di pretese.

Ad ogni modo, quando ho incontrato il mio attuale compagno, potrà sorprendervi, ma la maggior parte dei commenti negativi li ho subiti da parte di donne. Il succo del discorso era questo:

– quando invecchi lui ti lascerà per una più giovane! (ma chissenefrega. non ho la sfera di cristallo e quindi vivo quel che c’è oggi)

– lui prima o poi vorrà un figlio e tu stai per andare in menopausa (ma se è lui che in tutto il tempo in cui io ero fertile ha specificato di non volere figli? come la mettiamo? le persone si pigliano perché conciliano i loro obiettivi… dunque?)

– esteticamente è brutto. sembri sua madre (ma che figata! mostrare al mondo uno che si scopa la madre… è il desiderio represso di un sacco di gente :P)

– lui è troppo carino per stare con te… non è amore vero, avrà altre intenzioni (quali? sono povera in canna, lui lavora ed è indipendente e anche se non lo fosse allora bisognerebbe dire lo stesso di donne che sposano uomini più grandi di loro?)

– ma come fa a desiderare te? non hai paura che ti tradisca? (e qui mi vengono in mente tutti gli stereotipi sessisti sul modello esteticamente scopabile che viene imposto anche dalle donne, evidentemente, e sulla fissazione della monogamia…)

– non sei gelosa di lui? (no, anzi, è lui geloso di me, perché io sono adulta, ho carisma, sono attraente e sensuale e lui non si agita quando parlo, cammino, esco con amici e conoscenti solo perché è una persona equilibrata e antiautoritaria)

Insomma, la nostra relazione fu stramaledetta da un sacco di gente che sembrava stare lì a fare riti e contro-riti per farci separare. Immagino che qualcuno abbia perfino scommesso sulla fine, inevitabile e repentina, della nostra storia.

La cosa che mi lasciava davvero interdetta era il fatto che un sacco di donne parlavano di sesso e di relazioni come funzionali alla costruzione di un futuro fatto di interdipendenza economica. Volevano stipulare un contratto, programmare il futuro, ogni scopata per loro era un investimento con la pretesa di una costruzione di futuro che pretendeva un risarcimento del danno nel caso in cui il contratto fosse rotto. Tutto davvero freddo, calcolato, roba che mi faceva un po’ schifo, a dir la verità, perché io avevo una maniera diversa di ragionare su queste cose.

Intanto programmavo per me stessa un futuro di indipendenza economica e di certo non pensavo a beccare un buon partito per sistemarmi. L’amore e il buon sesso non c’entrano niente con il calcolo delle probabilità sulle prospettive future, altrimenti il matrimonio si chiamerà compravendita di cura, sesso, altro, in cambio di stabilità, casa, mantenimento e bla bla bla.

Il fatto che siano in tante tra quelle che la pensano così, e magari sono le stesse che poi sputano sulle prostitute perché fanno sesso per soldi e non per piacere o amore, mi lascia davvero basita. Alcune si dicono perfino femministe, ma femministe lo sono solo per quel che a loro conviene o non lo sono affatto.

Perciò il mio progetto era il seguente. Non cerco un uomo dal quale dipendere economicamente o che aumenti il valore dell’impresa, come una fusione tra società. Cerco uno con il quale mi piace stare. Con il quale il sesso è fantastico, che mi faccia ridere, che sia un ottimo compagno di vita e mi restituisca quel che io so dare. Cerco altro e perciò me ne fotto della tizia che ci guarda male quando camminiamo mano nella mano, o della dottoressa che ad ogni incontro o visita fa finta di non ricordare che lui non è mio figlio ma è il mio compagno. Me ne fotto dei giudizi in malafede, della vicina che rompe le palle, del portiere che dice a tutti che lui è un mantenuto e di tutti quelli e quelle che pensano di dover mettere in pari le relazioni, secondo l’età giusta, perché così vorrebbe il principio della famiglia “naturale” e etero/patriarcale.

Il mio compagno è più giovane, viviamo bene da 15 anni, non mi pare lui abbia voglia di smettere, non è una figura dominante, non facciamo a gara a chi ha più potere, stare con lui è come respirare una boccata d’ossigeno ad ogni passo. E allora cosa dovrei giustificare con il mondo? Il fatto di essere serenamente legata ad un compagno che mi adora e che io amo? Detto col cuore, senza peli sulla lingua, ma andate ‘affanculo e smettetela di imporre modelli di vita a donne e uomini. Smettete. Sul serio.

Ps: è una storia vera. grazie a chi l’ha raccontata. 

Scena tratta dal film Harold e Maude

Scena tratta dal film Harold e Maude

 

Annunci

Comments

  1. bellissimo pezzo

  2. L’ha ribloggato su Lpelo2000's Blog.

  3. ma che ognuno ami chi vuole e stia con chi vuole, l’importante è amarsi ed essere attratti, i giudizi degli altri non contano. La monogamia non è per forza una “fissazione”, è un modo di stare insieme, statisticamente frequente ma legittimo come ogni altro

    • Esatto!!! Aggiungerei solo “l’importante è amarsi […] ed essere sempre onesti e sinceri con la persona con cui stiamo, qualunque sia il nostro modo di essere e la nostra scelta di vita.

  4. Ooooooh, là! Questo è uno di quei taboo radicatissimi da abbattere a spallate.
    Cmq, tutti dicono che “l’amore non ha età” solo se il più vecchio è lui…
    Un appunto: un’unione può essere un contratto. Affettivo. Senza che per questo sia Il Male. Contratto e dunque investimento non necessariamente squilibrato: uno stato di bisogno (psicologico e/o materiale,) è legittimo, è nella natura delle cose.

  5. LunaRibelle says:

    Bellissima lettura. Il mi ocompagno non solo è più giovane di me di 10 anni, ma è anche sud-africano. Sai quante ce ne sarebbero da dire sul mio conto? 😀 Ma la risposta mia è una sola (così come fa sicuramente chi ti ha raccontato questa storia): e chissene fotte! Amare senza condizioni e senza vincoli è il primo passo per una rapporto duaturo.

  6. Mi riconosco in tutto!! 🐾

  7. Io ho 27 anni, da più di un anno sono felicemente fidanzato con una donna 19 anni più grande di me, conosco benissimo tutte le reazioni elencate nell’articolo…. e anch’io ho notato come siano sempre le donne quelle più scandalizzate, gli uomini danno l’impressione di essere indifferenti. La mia fidanzata all’inizio ne soffriva moltissimo, ora pian piano sta imparando a fregarsene, anzi, a “vantarsi” di avere un fidanzato “giovane e bello” (parole sue, non mie, giuro!!). Purtroppo ci sono altri tipo di coppie che non vengono accettate dalla società, non solo quelle omosessuali.
    Grazie infinite per questo blog e questo articolo in particolare, è bello non sentirsi soli.

    • grazie a te 🙂
      un abbraccio a te e alla tua fidanzata!

      • Posso affermare che, a differenza della donna della storia sopra, è grazie a lui, al mio amore giovane ( sono la fidanzata di Alessio C. che ha scritto sopra…) ho scoperto che la sessualità, la bellezza , il fascino sono ben lontani dalle imposizioni dell’attuale società.

        Certo la personalità del mio fidanzato si discosta dalla media dei suoi coetanei altrimenti non ne sarei stata attratta anche perche ci siamo conosciuti on line prima che l’anagrafe disturbasse le mie emozioni. Ovvio che dopo ho apprezzato anche il corpo giovane e bello ( ma attenzione…non cadiamo nel tranello delle prestazioni sessuali perché quando ero sua coetanea e frequentavo 20-30 enni non è che automaticamente fossero abili amanti !!!! ) ma soprattutto lui con i suoi occhi mi ha insegnato che anche io sono bella nonostante due gravidanze , due figli, rughe, ecc ! E insieme scopriamo l’erotismo , il sesso …l amore… il futuro ? Ho maturato la consapevolezza che il futuro non esiste..a 46anni con un matrimonio fallito alle spalle, la fatica di essere madre di ragazzi difficili in una società orribile , vedere giovani intorno a me che muoiono all’improvviso di malattie o incidenti …
        Alessio un domani vorrà una famiglia che con me non potrà avere …ma magari no …OGGI non gli interessa…..il nostro amore potrebbe finire per altri motivi che sono imprevedibili in tutte le coppie …

        • e fai bene a vivere quello che c’è oggi. nessuno può prevedere il futuro. 🙂
          auguro a entrambi una vita meravigliosa!

          • Stiamo ancora insieme per la cronaca e stiamo sempre meglio e tutti , o quasi, accettano la nostra storia.
            Ci capitano scene bellissime commoventi anche per strada dove le persone vedono due che si amano non due con 19 anni di differenza.
            Una volta alla stazione Termini, durante il nostro solito triste saluto, una donna anziana si avvicina e ci chiede “posso disturbarvi? Ma che siete così innamorati vi guardate così appassionatamente che mi ricordate me è il mio marito che non c’è più. .. ”
            E non abbiamo più paura di dirci ti amerò per sempre e non ti lascerò mai. Accadrà? Oggi diciamo di si.

        • silvia zanichelli says:

          Ciao Roberta!! Che bella la tua storia…. Il mio compagno ha 13 anni (e mezzo!!) in meno di me. L’ho conosciuto che avevo quasi 40 anni e lui fatti 26 da qualche mese. E’ stata dura costruire il rapporto… Oggi io ho quasi 47 anni, lui 33… E’ tutto stupendo e ci adoriamo… Spero non finisca mai……

          • Ciao!
            Sono una donna di 41 anni felicemente innamorata e corrisposta da un uomo di 29.Che dire?Spesso mi prende l’ansia e mi sento ridicola ,ma poi penso alla vita,al dolore ,alla malattia,alle ingiustizie che ci circondano e mi convinco che nulla può essere pianificato e calcolato,perché il destino non ci chiede mai il permesso e spesso ci riserva delle inaspettate sorprese.
            Non so se e quanta strada faremo assieme ,ma la cosa varrebbe anche con un mio coetaneo.
            Io così innamorata e amata non lo sono stata mai.

          • ciao Caterina, vivo una esperienza simile alla tua ma sono ancora a quota 15 mesi di relazione. Potrei contattarti in privato per avere qualche parola di confronto 🙂
            Grazie mille
            Camilla

          • Non finirà mai mai … Oggi senti questa sensazione di infinito ? e quindi è reale !!!

  8. Amare una donna più grande?Magari:-))

  9. Vivo la stessa esperienza, io ne soffro e mi sento in colpa da morire, lui è felice come non mai….quando siamo insieme esistiamo solo noi.. Noi e basta tutto il resto è fuori…non so se durerà ma se penso che non sono durate nemmeno le storie con i miei coetanei allora mi dico:buttati e lui mi risponde: ti prendo io

  10. Escusami, ma la monogamia non è una fissazione. È solo un modo (immodificabile, datevi pace) di essere e di vedere le relazioni.

    Per il resto sono d’accordo con te (specialmente sul modo di vedere l’amore è il matrimonio – che non è un contratto a tavolino) e sono felice per te!!
    Di solito, le persone che puntano il dito contro le altre, sono le prime ad essere infelici, insoddisfatte e spesso invidiose. Poi, per carità, ci sono casi in cui un comportamento ti fa così schifo che non riesci a non criticarlo, come accade a me quando leggo di tradimenti e simili, ma sicuramente il tuo non può essere un caso analogo. Le persone che vi giudicano sono persone tristi.

  11. Sei una grandeeee … ahahahah

  12. Bellissima lettera….condivido in pieno….fanculo ai pregiudizi e alle “regole di vita”!l’amore è amore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: