Antiautoritarismo, Coming Out, La posta di Eretica, R-Esistenze, Storie, Violenza

Sono anoressica e mi terrorizzano le feste di Natale

Una lettera di F.. La abbraccio e vi auguro una buona lettura, ricordandovi che il mio indirizzo mail, abbattoimuri@grrlz.net è sempre lì a raccogliere le vostre esperienze che ascolto molto volentieri. Grazie e buona r-esistenza a tutt*!

>>>^^^<<<

Cara Eretica, ti leggo sempre e voglio farti sapere che mi tieni compagnia, mi fai pensare, mi fai ridere, piangere, arrabbiare e qualche volta mi sembra quasi che tu parli proprio a me, di me.

Ho 23 anni, sono anoressica, entro ed esco da ospedali e cliniche in cui tanti psichiatri mi imbottiscono di farmaci e mi impongono diete che non riesco a seguire. In questo periodo vivo nel terrore. So che a casa i miei prepareranno tante cose e io sarò costretta a sedere alla loro tavola. So che i parenti insisteranno nell’offrirmi una fetta di panettone e so che quando assaggerò qualcosa per far smettere chi insiste poi mi chiuderò in bagno a vomitare. Temo le feste di Natale come chiunque potrebbe temere un terremoto. Sarò depressa, sola e nessuno mi capirà. Dovrò sopportare lo sguardo preoccupato dei parenti, mentre analizzano i centimetri di pelle che sono rimasti a contorno delle mie ossa.

So che la mia malattia mi porterà alla morte se non smetto di tenere tutto sotto controllo, ma se non lo faccio soffro di crisi di panico, ho paura, non riesco neppure a respirare. L’unico modo in cui mi sembra di stare bene è quando non mangio. So che mi sto facendo del male ma non riesco a uscirne e a trovare un equilibrio.

Sono giovane, eppure la mia vita è così triste. Non esco mai, non vedo nessuno, ho smesso di studiare, non faccio sesso da non so quanto e la mia condizione di salute mi ha portato a non avere più neppure le mestruazioni. Mi vergogno a dirti quanto peso, perché lo farei quasi con orgoglio. Mi guardo allo specchio, vedo le ossa, e mi vedo bella, più bella di prima.

Non so dirti altro per il momento, solo che volevo farti sapere che durante queste feste natalizie io starò così. Dovevo dirlo a qualcuno, ho scelto di dirlo a te perché so che non mi riempirai di consigli materni, perché in qualche modo credo che tu mi capisca e sento che grazie a te in questi giorni mi sentirò meno sola. Ti abbraccio, F.

Leggi anche:

L’anoressia è una malattia e non un capriccio

Obblighereste un’anoressica a mangiare?

Cara Michela Marzano, i disturbi alimentari non si risolvono con il carcere!

Leggi anche (Racconti dalla sezione Storie di dipendenze di FaS):

2 pensieri su “Sono anoressica e mi terrorizzano le feste di Natale”

  1. Ho messo mi piace ma ovviamente non mi piace. Natale è un periodo tosto per tantissime persone, inutile direi che sia un giorno come un altro, non lo è. Per un’infinita serie di motivi. Mando un abbraccio ad F., solo un abbraccio, null’altro, certa che buoni consigli ne riceva già fin troppi.

  2. Questa lettera è scritta così bene, la consapevolezza che mostri mi impressiona… In bocca al lupo per le feste di Natale e un abbraccio forte!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.