Antiautoritarismo, Autodeterminazione, R-Esistenze, Violenza

#YoDecido #aborto: da Firenze solidarietà alle donne spagnole!

ABORTO: LEGGE 194, 34 ANNI DI POLEMICHE

Oggi ricomincia in Spagna il dibattito parlamentare per poi arrivare al voto della legge Gallardon che rende l’aborto illegale salvo nel caso di stupro o gravi malformazioni del feto. Se la riforma passa le donne spagnole saranno obbligate a migrare per abortire o saranno obbligate ad abortire clandestinamente con il rischio di morire o di subire la galera. Con questa riforma la Spagna si colloca in un momento buio della storia e per questo le donne spagnole hanno già raccolto la solidarietà di tutte le donne europee che hanno manifestato assieme a loro il 1° febbraio e ancora nei mesi successivi.

Le piazze spagnole si sono riempite in molte occasioni per ribellarsi ad una legge ingiusta ma anche alla maniera in cui, più in generale, il governo decide di retrocedere su molti fronti rispetto a temi che riguardano le questioni di genere. Si impone ora una visione morale che è autoritaria, etero/normativa, con un modello familista in cui si esige che la donna torni a fare figli e a svolgere lavori di cura. Si torna, con questa riforma sull’aborto, ad un vecchio schema patriarcale da parte di un governo paternalista che tra repressione, sottrazione di diritti a chiunque e austerity, decide di ledere il diritto di autodeterminazione delle donne ponendo tutte le donne sotto tutela dello Stato.

E’ lo Stato che decide al posto loro, ritenendole forse, come gli antiabortisti pensano, incapaci di intendere e volere.  Il corpo delle donne, come spesso avviene per ogni governo al mondo, diventa perciò ostaggio di dimostrazioni di potere sull’indirizzo che quel governo prenderà. E’ da quel corpo che passa spesso la chiara dimostrazione di un cambiamento ed è per il controllo di quel corpo che tanti si ostinano a legiferare in nome di un bene superiore.

Nelle piazze di Spagna, perciò, da ieri, sono in tante. A Firenze, stasera alle 19.30, l’appuntamento è davanti al consolato spagnolo, in Via de’ Servi 13, con lo striscione #YoDecido. A Reggio Calabria alle 18.00 si trovano davanti al teatro Cilea. Siate numerose, se potete. E buona lotta a tutte!

10247253_691664444214653_2219891004705828901_n

Leggi anche:

Quel linguaggio violento degli antiabortisti
Non solo treni per la libertà. Processioni, settimane sante e fighe ribelli in Spagna
Sciopero degli uteri – di Beatriz Preciado
#YoDecido: mai consegnare i corpi allo Stato (Nè per tutele Nè per proibizioni)
#IoDecido #YoDecido: i nostri non sono Corpi di Stato!

—>>>Aggiornamenti su http://womenareurope.wordpress.com

3 pensieri su “#YoDecido #aborto: da Firenze solidarietà alle donne spagnole!”

  1. Bel post, mi piace! 🙂
    Il mio blog parla di telefilm, musica e libri! 🙂 Se ti va dai un’occhiata!
    loscrittoreimpenitente.wordpress.com
    Ancora complimenti per il blog 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.