Autodeterminazione, Precarietà, R-Esistenze

#Bosnia #Tuzla #Plenum: così i cittadini progettano il futuro!

tuzla_plenum_0

Ancora notizie dalla Bognia-Erzegovina. Elisa mi scrive e condivide altri aggiornamenti sulla loro situazione. QUI una prima ricostruzione di quello che è avvenuto lì, dove operai e cittadini sono scesi in strada contro il piano di privatizzazioni del governo e la situazione economica terribile, QUI il primo manifesto della assemblea cittadina dopo le dimissioni dei governi locali e le proposte dei cittadini. In basso Elisa ci racconta un’altra delle assemblee che ha vissuto a Tuzla. Buona lettura.

>>>^^^<<<

Di Elisa (Tuzla)

Sono ottimista, per quanto ci siano i problemi con i media, la manipolazione e forse qualche divisione di pensiero che non si percepisce ad un primo sguardo. Ma ieri essere in quell’assemblea mi ha dato un’impressione davvero positiva circa le possibilità di questo territorio.

A una settimana dall’inizio delle proteste la situazione è cambiata di molto. Tuzla, dove tutto è nato, sta guidando, indirettamente, il processo di costruzione e dialogo che si propone una reale trasformazione delle condizioni di vita dei cittadini. Da domenica 9 febbraio, i cittadini di Tuzla si riuniscono in assemblea “Plenum” e discutono delle proposte da avanzare per la soluzione ai numerosi problemi che affliggono il paese. Alla prima assemblea svolta presso “la casa della pace” erano presenti circa 50 persone, insieme hanno deciso di sostenere tutte le proteste pacifiche e condannare le violenze avvenute da ogni parte. Poi il numero dei partecipanti è cresciuto sempre di più fino ad riempire il Teatro della città, dove al minimo erano presenti 250 persone. Ogni tipo di persona sta contribuendo alla discussione, uomini, donne, giovani, anziani, ragazzi e adulti. E, ogni volta che ognuno prendeva parola attorno vedevi persone che facevano cenno di si con la testa e aspettavano il momento giusto per applaudire.

Così mentre il governo del cantone è sospeso dopo le dimissioni del suo primo ministro i cittadini stanno lavorando per organizzarsi in gruppi di lavoro per costruire proposte in diversi ambiti (dall’educazione, alla revisione delle privatizzazioni etc.) e sostituirlo con una commissione di esperti che dovrebbe essere formata entro il primo di marzo.

Le assemblee cittadine continuano e giovedì si aggiunge anche questo incontro di discussione: The Uprising in Bosnia and Herzegovina.https://www.facebook.com/events/212780425577889/

Questo un sito di aggiornamento interessante in inglese: http://bhprotestfiles.wordpress.com/

Leggi anche:

#Bosnia: Manifesto della Plenaria dei cittadini di #Tuzla

#Bosnia: dichiarazione dei lavoratori e dei cittadini di Tuzla

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.