Antifascismo, Antirazzismo, Precarietà, R-Esistenze, Violenza

#Migranti e #Bossi/Fini: se è un reato perfino la solidarietà!

La legge Bossi/Fini è terribile. Il reato di clandestinità va cancellato, così come il reato di favoreggiamento ai clandestini. Io che soccorro, ospito, presto aiuto a chi viene giudicato “clandestino” posso beccarmi una denuncia. Solo una cultura dell’odio può aver generato un reato per intimidire anche la solidarietà. Sono leggi da cancellare, altrimenti non piangete i morti ma semplicemente attribuitevene la responsabilità.

Ci penso da ieri, al fatto che c’è chi ha operato inversioni semantiche paracule al punto tale da fare ritenere a me, solidale, di essere nel torto. Dove ad essere solidale ti becchi un “buonista” come insulto. Dove addirittura qualcuno mi faceva la ramanzina perché aiutando l’africano è chiaro che avrei dato una mano allo stupratore. Perché per fare del male a qualcuno bisogna disumanizzare, far pensare che sia feccia, che sia addirittura giusto violentare e segregare, così come si ritenne in altri tempi giusto negare solidarietà a famiglie perseguitate dai nazisti.

E mi fa rabbia, poi, l’ipocrisia, perché nei salotti televisivi a parlare di “sicurezza” e leggi per “contenere” gli immigrati c’erano anche quelli del Pd. Sindaci che nelle città hanno puntato tutto sui Piani Rom, che non hanno battuto ciglio quando i bambini di altre etnie venivano schedati con tanto di impronte digitali prese all’alba, con ghetti recintati e sorvegliati da militari dai quali l’immigrato doveva entrare e uscire senza troppo mischiarsi alla tribù locale.

E poi tutte le lamentele diversamente razziste: se vengono da noi dovranno sottostare alle nostre leggi, bla bla giustizialisti d’ogni tipo, e mi viene da dire, ma tu, italiano, patriota, tu le rispetti le tue leggi? O meglio: quando c’è una legge che ti dice che non puoi trattare la gente come fosse merda tu la rispetti?

Mi vengono in questo momento in mente pochissime parole e tutte molto cattive. L’unico pensiero buono che arriva da anni di resistenza culturale e pratica antirazzista è il fatto che mi sono ritrovata i miei post su blog di preti resistenti e io ho ri-bloggato cose scritte da loro, perché evidentemente la solidarietà non è soltanto parola scritta. Uno di questi preti è stato denunciato per favoreggiamento, pensate un po’, perché dava una mano agli immigrati “clandestini”. Così tante denunce sono toccate ai tanti compagni e alle compagne impegnati a fare da scudo umano a intere famiglie di stranieri in cerca di casa, vitto, alloggio, umanità e dignità per campare, con la costante minaccia di un rastrellamento e una deportazione dentro un Cie dove tutti sarebbero rimasti per 18 mesi o in carcere per il reato di clandestinità.

Può mai essere un reato la povertà? Il disagio? E a promuoverlo sono quelli che poi fingono grandi passioni popolari, istigando guerre tra poveri, perché noi italiani dobbiamo venire prima, prima in tutto, ma prima di che? Prima di chi? In nome di cosa?

Io sono persona e chi arriva da un’altra terra è persona come me e io non ho più diritto di vivere di quanto non ce l’abbia lui/lei.

E se non facciamo circolare questa mentalità di buon senso è inutile piangere i morti. Noi non siamo superiori. Siamo precari tanto quanto, alla ricerca di futuro, e per quanto si vivano disagi io non ci credo che se vedessi un altr@ accanto a te che ha bisogno non ti verrebbe in mente di dividere il pane, la coperta, qualcosa che può servire a entrambi.

L’umanità e la solidarietà non sono buonismo. L’alternativa qual è? Il cattivismo?

Leggi anche:

Cadaveri nel Mediterraneo in nome del profitto

Non è Razzismo (lezione di semantica razzista)

Annunci

3 pensieri riguardo “#Migranti e #Bossi/Fini: se è un reato perfino la solidarietà!”

  1. La cosa più spaventosa l’ha detta la sindaca di Lampedusa: i pescatori che hanno visto la barca si sono allontanati in fretta, per non finire sotto processo per favoreggiamento all’immigrazione clandestina, come era capitato ad alcuni di loro. Non so bene come funzionasse la Turco-Napolitano, ma la Bossi-Fini è una legge nazifascista, come è nazifascista la politica che l’ha ispirata. E lo dico da veneta, che ha visto nascere e crescere umori contro gli stranieri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.