Antiautoritarismo, Comunicazione, Satira

Corso di screenshot-taggio (advanced) (e manuale di autodifesa per le persone screenshottate)

Dopo il corso per segnalare su Facebook bisogna proprio farne uno che parla di screenshot. Qualcuno le deve pur raccontare queste cronache dall’inferno.

La screenshot dei messaggi facebook è quella cosa che quando non hai un cazzo da fare ti vesti come rambo con la fascia in testa per fare il giustiziere o la giustiziera del web, stai in ronda a sorvegliare sbirrescamente l’universo/mondo, vedi le cose che scrive qualcun altr@ e siccome gli vorresti (o le vorresti) sparare allora premi alt-canc-stamp o scatti una istantanea o siluri una radiografia avanzata della schermata del tuo browser che sta sul tuo desktop (è l’advanced, gente, e se non sapete che è un desktop e un browser nunn’è coRpa mia 😛).

Dopo che hai sparato e hai mozzato la testa o un arto o un mozzicone di narice lo esibisci sulla tua parete da safari facebook corredato di commento che generalmente è tipo “codesta persona è brutta brutta brutta…” (ho usato un eufemismo perché solitamente i commenti sono auspici di condanne corporali e/o torture per crimini di varia natura o sono diagnosi giacché imperversano in rete persone finto antipsichiatriche specializzate nella patologizzazione e medicalizzazione di chi non la pensa come loro… tipici sono commenti come “é pazz@… è da rinchiudere…“).

C’è chi usa la screenshot per provare in sede socialnetworkale, penale, legale, civile, sociale persecuzioni e diffamazioni e calunnie scritte nei propri confronti e c’è chi lo fa semplicemente per rompere il cazzo a chi scrive quello che non gli/le piace e che non condivide.

La screenshot di autodifesa, la raccolta prove plausibile nel caso in cui chiunque tra voi volesse provare che l’altra persona ha detto di voi cose per le quali vorrete chiamarli a risponderne, se è questo il mezzo che usate per risolvere controversie e conflitti, ha una sua logica.

La screenshot di cagamento/testiculis/ovaie nei confronti della persona della quale vuoi dimostrare che è un criminale, non già nei tuoi confronti, ma un criminale tout court, perché dice A piuttosto che B o perché dice B ma non lo dice come lo diresti tu è invece pura persecuzione, ossessione, e alla lunga diventa squadrismo (lo screenshottaggio in massa) e cyberstalking.

In fondo è un gioco semplice: basta uno scatto e pensi di avere in pugno qualcun@ che dice che ama farsi le pugnette dopo i pasti e se lo dice in una pagina facebook che parla di digestione lenta e pennichelle pomeridiane a tuo parere andrebbe depennato per vilipendio alla digestione familista/convenzionale.

Comunque sia è diventata un’esagerazione… persone che amano le screenshot e si screenshottano tra loro… non vi dico il delirio e la comicità involontaria di tutto ciò, ma insomma è una pratica che ha scatenato vere e proprie dipendenze. E se non trovate una via di mezzo bisogna proprio che smettiate. Se esci fuori dal tunnel dello screenshottaggio è meglio perché vi sfido a girare armati di fucile o registratore in giro per le piazze di mezzo mondo con l’assillo di intercettare frasi sconce e parole fuori luogo. Alla lunga, ed è quel che si vede, quel che si capisce è che non avete proprio una vostra vita.

La vostra vita sembrerebbe fatta di segnalazioni su facebook e screenshot alla ricerca della prova regina per fottere qualcun@. Ovvero di mandarl@ in galera, virtuale ma anche reale. Ed è davvero triste tutto ciò. E dunque, vi offro l’opportunità di costituire una comunità di screenshottari/e tossici in fase di disintossicazione e di palesarvi con la vostra fragilità.

La screenshot, con relativa identificazione e mutilazione e appendimento al wall con commenti fatti di dileggio e denigrazione e diffamazioni e calunnie, alla lunga è come certi acidi che vi lasciano flashati a vita. Sappiate farne a meno e se proprio amate la fotografia prendetevi una macchinetta e andate a fotografare i fiori e la natura e anche la merda del vostro cane se vi sembra artistica, ché le parole della gente le fotografa la digos per l’uso che ne fate voi e non la militantia antisessista autodeterminata.

Perciò a voi prescriverei periodi sabatici di pausa e di disintossicazione da dipendenza… (tipo che potreste farvi una seconda pagina a vostro nome e ci scrivete cazzate e ve la screenshottate per tenervi in esercizio nelle fasi di astinenza…) e per le persone vittime di questo screenshottaggio selvaggio direi di abbinare alla tutela della propria privacy (le bacheche pubbliche sono pubbliche, gente, e se dite cazzate è che vi leggono, capite?) anche un po’ di sana autodifesa che sostanzialmente si basa sulla presa di coscienza che il mondo ti guarda, che hai un maresciallo perennemente attaccato alle costole, sceriffi e sceriffesse improvvisate/i in ronda per ristabilire l’ordine universale delle idee e delle parole, e che come avresti detto ai marescialli tanto tempo fa ad oggi, quando qualcun@ ti screenshotta e ti rimprovera l’adunata sediziosa se la tua pagina facebook non riflette la sua opinione, bisogna proprio che tu gli dica… “e screenshottami questo“. Seguono possibili esempi di immagini da illustrare.

40365_136144299760967_136144069760990_165144_2929854_n427665_276573002413965_1768280391_n

423221_10200314780340761_607131822_n598930_346592452078686_1427611699_n

Altre lezioni nelle prossime puntate. 😛

Leggi anche:

Appunti sparsi per una discussione sull’hacktivismo

Corsi online per segnalare su facebook offresi

Fabbricare pornomostruosità per produrre pornoindignazione

Gli/le imperialist* dell’antisessimo militante

A chi giova la morte (politica) di Femminismo a Sud?

Antisessist*: di gente che ammanta di sentimento militante il proprio autoritarismo

Linee guida per parlare di Pas

Le calunnie di chi fa parte del fronte antipas

Web 2.0 antiviolenza e galere virtuali: siamo tutt* criminolog*! 

Veicoli di comunicazione sessista involontaria

La lenta costruzione dello stereotipo

L’inquisizione antisessista

Ronde virtuali antisessiste

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.