L’anoressia è una malattia e non un capriccio

A 48 chili mi sentivo già bene. Vedevo le ossa, potevo toccarle, quindi avevo raggiunto il mio obiettivo. Arrivare a 45 chili, però, fu ancora meglio, perché così avrei potuto permettermi qualche capriccio. Se un giorno avessi deciso di mangiare un po’ di più non avrei dovuto preoccuparmi di perdere il mio peso forma. Quei […]

Rabbia precaria a cinquant’anni

Come ho fatto ad arrivare a questo punto. Cinquantenne, economicamente dipendente da un marito che mi tratta come se fossi sua madre, stanca, avvilita, depressa, non più in grado, almeno per ora, di beccare un lavoro che possa darmi di che vivere e pagare un affitto nel caso in cui volessi andare via. Ho lavorato […]

Madre post mortem e corpo di Stato

Lei è incinta di 24 settimane secondo la Repubblica, e di 28 secondo il Corriere. E’ morta e i medici tentano di tenere caldo il suo corpo affinché possa fungere da contenitore per il feto avendo in mente un parto post mortem. E’ una questione delicata, complessa, intima, e il fatto che abbia risonanza sui […]

Sono un uomo, ho trent’anni e non voglio essere un tutore per le donne

Come la penso sulle donne e il femminismo? Senti – mi dice un trentenne che si prepara a migrare per lavoro – io ho seri problemi a pensarmi privilegiato, dati i problemi che ho attraversato per arrivare fin qui. Sono cresciuto in una famiglia non numerosissima. Ho una sorella. I miei genitori hanno dedicato sacrifici […]

Seduzione femminile per vendere cibo per gatti?

So che non è un tema urgente, ma d’altro canto io non ho nulla di nuovo da raccontare rispetto a quello che è già stato detto sulle piazze, la politica, governo, sindacato, lotte offese, gente incavolata, e ottanta euri dati come premio di “produzione” agli uteri. Dunque parlo di una questione che a qualcuno può […]

Per essere leader devi essere più femmina

Gabriella mi segnala questo link con questa osservazione: “Una coach ha scritto un libro in cui discetta di leadership femminile per insegnare alle donne come diventare leader senza usare gli strumenti maschili ma piuttosto adoperando le assunte caratteristiche della femminilità ovvero la capacità di servire l’altro, l’empatia, l’ascolto, etc. Il tutto nell’ottica della complicità tra […]

L’ultimo appuntamento

È finita. Hai lo strascico da viverti. Lo fai a volte con prudenza e altre rimettendoci la vita. Chi non ha incontrato, per l’ultima volta, a distanza di tempo, l’ex, per rifarci sesso, per verificare lo stato di guarigione dal lutto, per concludere o riaprire altri capitoli di pelle? Io l’ho fatto, a mio rischio […]

Salvare le prostitute migranti per espellerle con più facilità

Migrante, giovane, sex worker. Mi hanno detto che se raccontavo di essere vittima di sfruttamento mi avrebbero riservato un destino migliore. Vi dico come è andata per alcune di noi. Un paio sono state rimpatriate dopo essere state rinchiuse nei centri di identificazione ed espulsione. Un paio sono state accusate per favoreggiamento e falso o […]

Violenza delle donne: quella violenza che nessuno vuole vedere!

La violenza degli uomini sulle donne? Che ti devo dire – risponde Marilena – Io sono stata cresciuta da mia madre. Mio padre l’ho visto poco. Ho una sorella, una nonna e ho vissuto contesti pieni di donne. Tu puoi dirmi che già l’assenza di mio padre potrebbe essere giudicato un abbandono, come fosse una […]

#SexWorking: Ronald Weitzer “Errori di calcolo sulla tratta di esseri umani e la schiavitù”

Traduzione dell’articolo originale di Marianna Bonina “Sull’autore dell’articolo Ronald Weitzer. Ronald Weitzer è professore di Sociologia all’Università George Washington, Washington DC.

#Irlanda: No Clausula 6. Sex workers protestano nell’Irlanda del Nord

[Intervista con l'attivista per i diritti delle sex workersLaura Lee, (Stormont Parliamentary Buildings, Belfast). © 2014 Matt Lemon Photography] Anche l’Irlanda approfitta dell’ideologia vittimaria per introdurre norme criminalizzanti contro i clienti delle sex workers e dunque, di fatto, per rendere più complicato e clandestino il lavoro delle sex workers, in special modo quelle migranti. Ecco quello che […]

#GovernoRenzi: ottanta euro agli uteri produttivi

C’è un governo che valorizza le donne. Ci ripaga del fatto che abbiamo un utero. Prosegue la linea familista. Ottanta euro alle famiglie più numerose. Ottanta euro se hai il fegato di fare un figlio. Ottanta euro se sei una donna prolifica e se contribuisci alla faccenda della natalità che tanto interessa la nazione. Mentre […]

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 19.470 follower